Differenziata e microchip, più di 500 persone agli incontri promossi dal Comune e dal Cosmari

16/05/2016 - Con il quartiere Risorgimento si è concluso a Civitanova il ciclo di incontri pubblici promossi dal Comune di Civitanova Marche e dal Cosmari per spiegare le novità introdotte con l’avvio, su tutto il territorio comunale civitanovese, del sacchetto giallo identificato con il microchip.

Buona la partecipazione di cittadini (più di 500 persone) che nel corso degli appuntamenti hanno posto agli esperti del Cosmari (presente nei tre incontri anche il Direttore Giuseppe Giampaoli) e all'assessore Giulio Silenzi tantissime domande e richieste di consigli per differenziare in maniera corretta i rifiuti e per rispettare le modalità di conferimento.

Come sottolineato dall'assessore Silenzi, differenziare in maniera corretta significa anche risparmio. Grazie all’utilizzo dei sacchetti gialli con microchip, ha annunciato Silenzi, la tassa sui rifiuti e' stata ridotta del 4% per le famiglie, per commercianti e artigiani, riduzione confermata anche per il corrente anno. Un sistema premiante per chi differenzia di più e fa meno indifferenziato.

I cittadini sono stati invitati ad utilizzare sempre di più il Centro di Raccolta di via Fontanella, quello che un tempo veniva chiamata comunemente isola ecologica, e che è a disposizione di tutte le famiglie per smaltire, oltre ai normali rifiuti assimilabili agli urbani, anche ingombranti, rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, legnosi, ferrosi ecc.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2016 alle 19:20 sul giornale del 17 maggio 2016 - 1020 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/awZW





logoEV