Aborto illegale, Ricciatti: ''Assurdo doversi confrontare ancora oggi con questo fenomeno''

lara ricciatti 1' di lettura 27/12/2015 - “Se le indagini confermassero i primi riscontri ci troveremmo di fronte ad un fatto che dovrebbe richiamare ancora una volta, e con forza, l’attenzione sul grave ritardo della nostra regione nell’applicazione della legge 194/78. E’ assurdo doversi confrontare ancora oggi con aborti illegali e ‘mammane’”.

Ad affermarlo l’on. Lara Ricciatti (SI) in merito al ritrovamento di un feto nell’androne di un palazzo nel centro di Civitanova Marche. Seconde le prime indiscrezioni si tratterebbe di un aborto illegale indotto farmacologicamente, probabilmente con l’ausilio di persona esperta, che ha portato al parto di una bimba di cinque mesi deceduta subito dopo.

“Un episodio che richiama alla mente antiche pratiche che non dovrebbero avere più cittadinanza in un paese civile che ha regolato l’interruzione di gravidanza quasi quarant'anni fa - osserva Ricciatti -; la nostra regione sconta un ritardo più volte denunciato sulla corretta applicazione della legge 194 e chi ha un ruolo di responsabilità politica, sull’applicazione della stessa, oggi dovrebbe farsi più di una domanda sula correttezza del proprio operato. Mi auguro - conclude - che l’anno che si apre possa essere decisivo per la piena applicazione di questa norma di civiltà nel nostro territorio".

La deputata di Sinistra Italiana presenterà una interrogazione parlamentare sull’accaduto per segnalare, ancora una volta, la necessità della corretta applicazione della legge sull’interruzione volontaria di gravidanza nelle Marche.


da On. Lara Ricciatti
Deputata Sinistra Italiana





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-12-2015 alle 16:35 sul giornale del 28 dicembre 2015 - 560 letture

In questo articolo si parla di politica, Parlamento, lara ricciatti, sinistra italiana, aborto illegale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ar1Z





logoEV
logoEV