Vivere a 4 Zampe: traffico di cuccioli e canili per delinquere. Se ne è parlato a Firenze

Vivere a 4 Zampe 2' di lettura 17/05/2015 - Venerdì 15 maggio a Firenze la Fondazione Caponnetto ha organizzato il primo vertice italiano su un fenomeno che riguarda zoomafie, macellazione, corse e combattimenti clandestini.

È noto che le organizzazioni criminali non si limitino a trafficare droga ed armi, ma anche cuccioli di cane, uccellini da richiamo e si occupano di corse e lotte clandestine e macellazione non autorizzata. Si chiama zoomafia e oggi più che mai vi è la necessità di rispondere a questo tipo di reati in maniera mirata e competente.

Lo ha dichiarato anche Ciro Troiano, nel meeting che si è tenuto a Firenze. Troiano, criminologo della Lega Anti Vivisezione, ha sottolineato il bisogno di istituire una banca dati di reati come questi, per poter fare un quadro generale dei maltrattamenti e quindi mettere in atto interventi efficaci.

Ciro Troiano ha anche parlato del dilagante fenomeni dei "canili per delinquere", strutture non utilizzate per dare un posto da vivere agli animali abbandonati ma piuttosto per incassare soldi dalle amministrazioni senza curarsi delle condizioni degli ospiti.

“Questi gruppi criminali raccolgono un’importante fonte di guadagno da questi reati, che manifestano una spiccata capacità di trarre vantaggio da qualsiasi trasformazione del territorio, guadagnando il massimo e rischiando poco – sottolinea Troiano – La criminalità organizzata dedita ai vari traffici a danno degli animali si distingue per la sua capacità di agire su vasta scala, per il suo orientamento al business, per la capacità di massimizzare il profitto riducendo il rischio. Del resto, il business ha dimensioni considerevoli: sono diversi i miliardi di euro intascati ogni anno, grazie ai numerosi traffici clandestini che sfruttano gli animali”.

Tutti i partecipanti hanno sottolineato come i rischi per chi commette questo tipo di reati, in particolare il traffico sia di cuccioli di cane che di animali selvatici, siano comunque inferiori rispetto a quelli di chi sposta la droga. Ma i ricavi sono comunque alti.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it







Questo è un articolo pubblicato il 17-05-2015 alle 13:41 sul giornale del 18 maggio 2015 - 2021 letture

In questo articolo si parla di attualità, canile, cane, articolo, Arianna Baccani, traffico di cuccioli, zoomafia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ajwp

Leggi gli altri articoli della rubrica Vivere a 4 zampe





logoEV