Calcio: Biagini, 'la Civitanovese tra le squadre che si contenderanno questo Campionato'

Biagini, calciatore Civitanovese Calcio 3' di lettura 19/11/2014 - E’ un bel confronto quello tra il difensore classe ’90 Lorenzo Biagini ed i cronisti intervenuti: una conferenza stampa “sui generis”, che spazia a 360° dal vissuto personale del ragazzo, alle voci circolate in città, all’umore in seno alla squadra.

«Noi ragazzi siamo tranquilli, e poi, si sa, per questo le vittorie aiutano – le prime parole del centrale di origini livornesi – anche se la gara di domenica è già andata in archivio, non possiamo che essere soddisfatti di questo trend positivo, che aumenta in tutto l’ambiente motivazione e consapevolezza nei propri mezzi».

«Già in estate si era avuta la percezione dell’ottimo gruppo di lavoro e della rosa che si stava delineando – ha proseguito Biagini – e i nostri recenti successi stanno a significare tanto anche sotto un importante versante più volte sottolineato nelle ultime settimane. Anche coloro che sono stati meno utilizzati nella prima parte del campionato hanno sempre risposto “presente” alla chiamata del Mister, dimostrando che lo spogliatoio è concentrato e compatto, che in virtù di un obiettivo comune si rema tutti dalla stessa parte».

Una risposta, questa, che mira anche a tranquillizzare e rassicurare la piazza sulle fastidiose e destabilizzanti voci che si sono rincorse negli ultimi giorni intorno ai rossoblù:«Gli impegni economici sono stati rispettati, a dispetto di quanto sostiene qualcuno, che di certo non vuole bene e non è vicino a questa Civitanovese. Quelle che si sentono in giro sono chiacchiere infondate e inattendibili: tutti noi ci siamo trovati benissimo in questa Società e in questa città, che ogni giorno non mancano di farci sentire il proprio supporto».

Un supporto che gioco-forza non potrà manifestarsi in quel di Termoli, prossima trasferta degli uomini di Mecomonaco, che a causa dei provvedimenti emanati in giornata dal Giudice Sportivo , saranno costretti per l’ennesima volta a giocare senza i propri tifosi: il sostituto giudice, avvocato Aniello Merone, ha utilizzato la mano pesante con i molisani, puniti per aver, in quel di Scoppito, provocato la rottura della panchina della società ospitante con dei calci e per aver lanciato delle piccole pietre, un accendino e degli sputi all’assistente di linea, con una multa di 3000 euro ed una gara a porte chiuse.

Non ci saranno dunque tifosi da entrambe le parti, domenica al “Gino Cannarsa”, e le notizie che si rincorrono da Termoli fanno presagire un clima “complicato” anche tra Società e giocatori: «A noi logicamente non interessano questi fatti – conclude il suo intervento il giovane centrale, cresciuto nelle giovanili del Pisa e vero e proprio “lucky-man” visto che negli ultimi anni ha sempre festeggiato qualche vittoria importante a fine stagione – pertanto stiamo già preparando la gara e affrontando gli allenamenti come sempre facciamo, senza lasciarci suggestionare dalle indiscrezioni che sono circolate. Andremo a Termoli per affrontare una partita vera, e, logicamente, cercare di vincere. Senza lasciarci condizionare dalla classifica, che è troppo presto ora per guardare, ma che sembra sorriderci, visti i punti rosicchiati alla capolista nell’ultimo turno. Il campionato è lungo e regna un certo equilibrio, per quanto mi riguarda credo che sarà fino in fondo dominato da una lotta tra più squadre, accreditate alla vittoria finale, tra le quali certo ci siamo anche noi, senza mollare di un centimetro. Logicamente, penso più alla situazione globale che non al mio impiego personale: come ho sempre fatto e come credo pensi ognuno dei miei compagni, sarà un onore poter dare il mio contributo per un obiettivo importante e ambizioso, come è quello di questa Civitanovese».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-11-2014 alle 23:33 sul giornale del 20 novembre 2014 - 1054 letture

In questo articolo si parla di sport, campionato, civitanovese calcio, biagini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abMp





logoEV