Presentato il piano di riqualificazione della viabilità comunale

Cristiana Cecchetti 3' di lettura 14/11/2014 - L'assessore ai lavori pubblici Marco Poeta ha presentato venerdì, insieme all'assessore Cristiana Cecchetti e al presidente del Consiglio comunale Ivo Costamagna, lo studio di riqualificazione della viabilità comunale, le cui linee di indirizzo andranno in discussione alla prossima seduta consiliare del 18 novembre.

Quello che presenteremo è un progetto complessivo – sottolinea Poeta che si propone una pianificazione generale della viabilità e che sarà accompagnato dalla stesura di un piano del traffico. L'amministrazione vuole proporre una visione complessiva e non singoli interventi scollegati gli uni dagli altri. E' il frutto di un lavoro di due anni e di una serie di incontri con le Ferrovie dello Stato per andare a risolvere il principale problema della viabilità civitanovese, snellire il traffico nel tratto tra San Giuseppe e San Marone e risolvere la criticità dei passaggi a livello. E' chiaro che si tratta di una programmazione sul lungo periodo, che la città non poteva più rinviare”.

Gli interventi principali previsti nello studio riguardano l'imbocco della superstrada e il superamento dei passaggi a livello. Per quanto riguarda il primo punto, dando seguito all'incontro del mese scorso con il viceministro alle infrastrutture Riccardo Nencini, si procederà con la realizzazione di una rotatoria. Anche questo punto sarà discusso al prossimo consiglio comunale. “La delibera che approveremo è attesa con ansia da quella ampia parte della città che si è opposta al progetto del cavalcavia – ricorda l'assessore Cecchetti e che ora vede accolta una progettualità fortemente auspicata per migliorare la viabilità”.

Per la rotatoria – aggiunge Costamagnasiamo convinti che sarà realizzata entro fine legislatura, rientrando nel progetto Quadrilatero, e dato che il Ministero ci ha sollecitato a presentare prima possibile il progetto”. L'ipotesi prospettata nello studio è quella di allestire una rotatoria di grandi dimensioni all'uscita della SS77 ed una, più, piccola, di raccordo poco più a sud.

Il secondo tema cruciale riguarda i passaggi a livello. “Nello studio – continua l'assessore Poeta – prospettiamo due soluzioni. La prima è quella della realizzazione di sottopassaggi, che sarebbe anche la soluzione più immediata. C'è uno studio di fattibilità positivo per la realizzazione di due sottopassi, uno sulla Statale Adriatica, l'altro in via del casone. La realizzazione di queste infrastrutture non può prescindere da tutta una serie di soluzioni cbe riescano a prevedere una viabilità alternativa alla SS16. La seconda ipotesi è quella di interramento del primo tratto di linea ferroviaria Civitanova-Albacina. Il progetto complessivo di cui stiamo parlando, con la collaborazione della Regione Marche, tenterà di intercettare finanziamenti comunitari. A queste risorse si aggiungono quelle che Ferrovie dello Stato è disposta a mettere a disposizione per il superamento dei passaggi a livello ed ai fondi statali nell'ambito della Quadrilatero per la rotatoria allo svincolo della superstrada”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-11-2014 alle 23:19 sul giornale del 15 novembre 2014 - 1126 letture

In questo articolo si parla di attualità, viabilità, civitanova marche, comune di civitanova marche, marco poeta, riqualificazione, ivo costamagna, Cristiana Cecchetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aby2





logoEV