Potenza Picena: bomba davanti al bar, paura di un possibile atto intimidatorio

Vigili del fuoco 2' di lettura 11/11/2014 - Nella notte tra domenica e lunedì, intorno alle 3:20, un ordigno è esploso davanti al bar Francesca, vicino al ristorante Torresi, lungo la Regina a Potenza Picena.

Il boato ha svegliato Gino Torresi, 70enne proprietario del vicino ristorante. L'esplosione ha danneggiato il porticato in metallo, la vetrina e le inferriate. Una delle piste seguite è quella dell'atto intimidatorio, magari per aver contratto debiti con qualcuno. I proprietari, naturalmente spaventati, sostengono però di non aver ricevuto alcuna intimidazione. Si sospetta anche un tentato furto un po' gonfiato, ma il fatto ha comunque creato un forte sconcerto, tant'è che anche il sindaco Acquaroli si è presentato sul posto per verificare di persona l'accaduto.

'Il sindaco Francesco Acquaroli rassicura la cittadinanza sul tema della sicurezza e afferma che il tessuto sociale è coeso, grazie anche alle attività della rete sociale cittadina - sostengono gli esponenti locali di Città Futura-. Le rassicurazioni del Sindaco dopo l’attentato alla Tabaccheria in C/da Molino Vecchio, però, hanno un suono rituale un po' retorico. I recenti fatti criminosi meriterebbero ben altra analisi sull'esposizione del nostro territorio ad attività criminose sempre crescenti, come lo spaccio di sostanze stupefacenti e altri fenomeni di microcriminalità che non conoscono confini regionali. I cittadini sono giustamente preoccupati'.

'Sono necessari gli accertamenti e le indagini che le forze dell’ordine stanno conducendo per fare chiarezza sugli eventi, sui responsabili e sulle cause, ma risultano in ogni caso inaccettabili atti così spregevoli - sostiene Tommaso Gaballo, Partito Democratico di Potenza Picena -. Pensiamo che quanto accaduto debba essere preso in grande considerazione non solo dalle forze politiche e dalla cittadinanza di Potenza Picena, ma dall’intero territorio maceratese e dai suoi rappresentanti nelle istituzioni, e deve indurci a riflettere su come la nostra realtà sia più complessa di quanto possa sembrare in apparenza, su quanto i contrasti interni alla nostra società possano risultare pericolosi e su quanto logiche rispondenti ad interessi torbidi possano influenzarne le dinamiche più di quel che si pensi'.


di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 11-11-2014 alle 15:29 sul giornale del 12 novembre 2014 - 1232 letture

In questo articolo si parla di cronaca, potenza picena, bomba, atto intimidatorio, articolo, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abmm





logoEV