Volley: la B-Chem Potenza Picena affonda l'Aurispa in tre set e sale in vetta

5' di lettura 10/11/2014 - La B-Chem Potenza Picena conferma anche nella nuova stagione il suo feeling con gli sprint grazie alla terza vittoria consecutiva nella Serie A2 UnipolSai. Il quarto turno di campionato vede i biancazzurri espugnare il palazzetto di Tricase col massimo scarto nel match contro l’Aurispa Alessano, formazione a 3 punti in classifica, ma ancora a secco di set vinti tra le mura amiche.

Un successo molto importante, quello potentino, che consente ai marchigiani di raggiungere la vetta della classifica a quota 9 punti in compagnia di Corigliano e Vibo Valentia. Grande fair play e uno scroscio di applausi a inizio serata per l’iniziativa solidale della Lega Pallavolo Serie A e dei club associati. Con la campagna “Free Ghoncheh” un bel messaggio in sostegno all’avvocatessa britannica detenuta in Iran, arrestata per avere chiesto di assistere ad una partita di pallavolo. “Il volley è un diritto, per tutti”, lo slogan principale. Toccante la cornice dei giocatori nel rettangolo di gioco con due enormi striscioni tra i flash dei fotografi.

Poi spazio al volley giocato con i padroni di casa e gli ospiti messi alle strette da assenze pesanti. I pugliesi devono rinunciare all’ex schiacciatore potentino Bolla, infortunato alla caviglia, mentre gli uomini di Graziosi si presentano con Casoli dolorante e costretto alla panchina. Ne nasce un match equilibrato in avvio, ma ricco di errori. Piuttosto tesi gli uomini di Medico. Qualche difficoltà in ricezione per i potentini.

Col passare dei minuti la B-Chem cresce e mette sotto pressione l’Aurispa Alessano, che ha il merito di non mollare fino a metà del terzo parziale. Avanti 9-14 nel primo set, i biancazzurri rischiano di subire la rimonta (19-20), ma dimostrano di avere qualcosa in più nei momenti clou (21-25). Nel secondo set Potenza Picena soffre il servizio dei salentini e si ritrova sotto 23-20, ma firma una rimonta spettacolare con Moretti, letale sia dai 9 metri che in attacco, ed ace finale di Partenio (26-28). Nel terzo set L’Aurispa regge fino al time out (11-12), poi crolla (19-25) lasciando una passerella trionfale al top scorer del match Moretti (19 punti) e ai suoi compagni, tutti promossi. I 6 ace globali e i 10 block di squadra sono numeri chiave di una gara vinta da un gruppo in crescita.

1 set: Avvio di gara equilibrato, ma sono i biancazzurri a trovare lo sprint (6-9). Al time out tecnico il sestetto marchigiano può contare su un +4 rassicurante (8-12). Quando il Volley Potentino sembra controllare il parziale senza troppa fatica (9-14), il collettivo di Medico si rianima e rimette tutto in discussione (14-16). Graziosi redarguisce la squadra e la B-Chem riprende a macinare gioco (14-18) senza però scrollarsi di dosso i salentini, in campo con il coltello tra i denti a caccia del primo successo casalingo in A2 (19-20). Maturi e incisivi nei momenti che contano, i biancazzurri cambiano marcia e si concretizza lo strappo decisivo (19-23). La B-Chem s’impone senza rischi complice un errore degli avversari (21-25). Ottimo inizio di Moretti (7 punti) e Diamantini. A suo agio Gemmi.

2 set: Nel secondo set i beniamini di casa reagiscono sorprendendo i biancazzurri con un forcing continuo in battuta (8-4). Potenza Picena si scuote e torna immediatamente in corsa con grande carattere (8-8) per poi mettere la testa avanti (10-11) e godere di un vantaggio risicato al time out tecnico (11-12). Armati di pazienza, gli uomini di Graziosi trovano il +2 (15-17), ma come due macigni arrivano il pari dei pugliesi (19-19) e l’immediato sorpasso con doppio vantaggio dell’Aurispa (21-19). Sul 23-20 la situazione è critica. I giganti marchigiani trovano il clamoroso pareggio grazie al momento magico di Moretti (10 punti) sia dai 9 metri che in attacco (23-23) e gelano il palazzetto con un sorpasso da brividi (23-24). I salentini annullano in successione tre palle set (26-26), ma cedono di fronte alla fame di vittoria del Volley Potentino che chiude con ace finale di Partenio (26-28).

3 set: In avvio di terzo set l’Aurispa Alessano sembra non accusare crolli nervosi e tiene testa alla B-Chem (7-7). Si procede punto a punto con i potentini avanti di un soffio al time out tecnico (11-12). Al rientro in campo, però, il collettivo di Graziosi gioca con il vento a favore grazie al bonus di due set e, lanciato da tre prodezze di Tartaglione, piazza un +6 massacrante (13-19). Ultima parte dell’incontro senza storia e finale in discesa (17-23) per una squadra che dimostra di sapersela cavare bene anche senza “il Signore della banda” Casoli. Acuto finale di Polo con l’attacco della vittoria (19-25).

ALESSANO: Muccio 5, Schwagler 8, Parisi 2, Musardo 2, Torsello 13, Nicolazzo, De Giovanni, Grassano 6, Armenakis 14, Mazza, Bisanti (L), Ancora. All. Medico
POTENZA PICENA: Polo 6, Bonami (L), Alikaj ne, Partenio 4, Miscio ne, Gemmi 9, Calistri (U), Moretti 19, Tartaglione (U) 9, Diamantini 10, Casoli ne, Quarta. All. Graziosi.
Parziali: 21-25 (30’), 26-28 (35’), 19-25 (28’).
Arbitri: Talento di Salerno e Morgillo di Napoli
Note: Durata totale 1h 33’. Alessano: battute sbagliate 8, ace 2, muri 6. Potenza Picena: battute sbagliate 8, ace 6, muri 10.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2014 alle 20:06 sul giornale del 11 novembre 2014 - 581 letture

In questo articolo si parla di sport, volley, potenza picena, volley potentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abj7