Calcio: Civitanovese-Fano, importante il ruolo dei nostri supporters

3' di lettura 07/11/2014 - A ruota libera, come ogni venerdì, il Direttore Sportivo della Civitanovese Daniele Muscariello traccia il suo personale “punto della situazione” commentando i fatti della settimana ed il prossimo turno in cartellone.

«Sono ottimista per quanto riguarda la gara di Fano: innanzi tutto, ritroviamo il nostro pubblico, dopo due trasferte vietate. Sono contento per i tifosi ma anche per la squadra, che ha bisogno di sentire il sostegno dei propri supporters: il nostro è un progetto completo, i ragazzi dall’incitamento dei tifosi ricevono stimoli ulteriori a far bene ed è innegabile che vincere con loro al proprio fianco ha tutto un altro sapore».

Prosegue analizzando l’aspetto più tattico della gara, il Direttore: «Sono sicuro che ci esprimeremo bene e faremo una bella partita. Per come è stata costruita, infatti, la Civitanovese è portata ad offendere e realizza le migliori prestazioni proprio con quelle squadre che, amando esse stesse giocare un buon calcio, fisiologicamente lasciano più spazi alla manovra altrui. Soffriamo di più, invece, nell’affrontare chi si chiude, chi attende dietro la linea della palla di colpire con le ripartenze: contro il Fano prevedo una sfida ad alto tasso di spettacolarità come è stata quella con il Chieti.

La Civitanovese, poi, in trasferta dà solitamente il meglio di sé, perché approccia gli incontri con la giusta mentalità propositiva: visto il nostro elevatissimo tasso tecnico, sono sicuro quindi che continuare nella striscia positiva sia possibile. Anche i granata vengono da una vittoria, ed hanno 16 punti, due appena meno di noi, e tutti sicuramente meritati: il nostro credito verso la sorte però è sempre aperto e pende a nostro favore».

Una squadra in forma, ma che può ancora migliorare, quella messa a disposizione di Mister Mecomonaco dal Direttore Generale Bresciani e dallo stesso D.S. Muscariello: «Ritengo che non abbiamo ancora espresso tutto il nostro potenziale: gli interventi di cui si è parlato per quanto riguarda il mercato di dicembre verteranno proprio in questa direzione. Oltre a “puntellare” il reparto “under”, che nel nostro caso è stato falcidiato da gravi infortuni ai ragazzi che in estate avevamo fortemente scelto e voluto, con elementi di comprovato spessore che magari si sono già messi in mostra in questa prima parte di campionato in altre compagini che stiamo osservando da vicino, stiamo seriamente pensando anche ad alcuni innesti “over”, che diano la possibilità a tutti coloro che già fanno parte della nostra rosa di esprimersi al meglio nel loro ruolo naturale. Nessuna sostituzione, quindi, ma solo integrazioni al già pregevole gruppo che si è costituito».

Di mercato e di bilancio aveva parlato, in settimana, anche il Presidente Patitucci, giunto a Civitanova Marche per una conferenza stampa dal sapore agrodolce su questi primi mesi di attività di una Società che vuole essere competitiva e moderna in campo e ben oltre: «Si tratta di un progetto più che mai serio e con basi solide: l’organico ed il lavoro che quotidianamente portiamo avanti in sede parlano per noi. L’impegno della Proprietà ad ottemperare le situazioni pregresse nel mentre che si cerca di fare il massimo per la stagione in corso è il segno evidente di una mentalità costruttiva e vincente: le basi per fare bene ci sono, si rema tutti dalla stessa parte, sono sicuro che le soddisfazioni e le risposte che tutto l’ambiente si merita non tarderanno ad arrivare».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2014 alle 21:33 sul giornale del 08 novembre 2014 - 762 letture

In questo articolo si parla di fano, civitanovese calcio, civitanovese, supporter

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abcL