'Tribunale della Salute' sui disservizi nel servizio di Radiologia civitanovese

Responsabile del Tribunale della Salute di Potenza Picena 2' di lettura 06/11/2014 - L’associazione di volontariato Tribunale della Salute di Potenza Picena, per conto della Responsabile Giovannella Maggini Mazzarella, denuncia gravi disservizi al presidio di Radiologia dell’Ospedale di Civitanova Marche dove i pazienti sono spesso costretti ad attendere molte ore prima di potere effettuare un esame, anche se urgente.

L’associazione ha quindi scritto una lettera per segnalare “il doloroso disservizio” ai vertici dell’ospedale di Civitanova e dell’Asur Marche, a partire dal direttore generale Gianni Genga, e all’assessore regionale alla Sanità Almerino Mezzolani: “Da ventotto anni lotto per la difesa della salute dei cittadini ma temo che anche questa mia ultima denuncia abbia l’esito delle precedenti, per la risposta alle quali ho dovuto spesso appellarmi senza alcuna speranza all’articolo 241 relativo alla richiesta di accesso agli atti”, le parole di Giovannella Maggini Mazzarella a corredo della denuncia.

Il Tribunale della Salute, a seguito dell’ennesima segnalazione di tempi lunghi per effettuare una radiografia, si è anche rivolto all’Urp, sentendosi rispondere che in effetti sono tante e continue le lamentele avanzate dagli utenti.

“Il problema consiste nel fatto che l’ospedale di Macerata dispone di 35 operatori per Radiologia mentre quello di Civitanova soltanto di 16. Senza considerare poi che per i due medici trasferiti dall’ospedale del comune costiero da oltre un anno c’è solo la promessa di una sostituzione”, spiega Giovannella Maggini Mazzarella.

I vertici dell’associazione fanno inoltre notare che negli ultimi anni sono anche stati chiusi i presidi di Radiologia di Potenza Picena e Trodica di Morrovalle che invece avrebbero potuto contribuire a smaltire le code presso l’ospedale di Civitanova Marche dove in una sola giornata sono stati effettuati quasi trecento esami radiologici.

Alle tante segnalazioni di disservizi giunte a tal proposito, si aggiunge anche quella di cui la Responsabile del Tribunale della Salute Giovannella Maggini Mazzarella si è trovata ad essere protagonista: “Ho avuto la necessità di sottopormi ad un esame radiologico urgente al torace e quindi mi sono recata all’Ospedale di Civitanova ma ho dovuto attendere ben cinque ore prima di poter effettuare l’esame. Nonostante l’urgenza mi è infatti stato assegnato il numero 85. In quel momento ho provato grande vergogna per tutti coloro che dirigono la sanità pubblica e ho avuto la conferma di cosa siano spesso costretti a sopportare i nostri malati”.


da Giovannella Maggini Mazzarella
Responsabile del Tribunale della Salute di Potenza Picena





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2014 alle 22:28 sul giornale del 07 novembre 2014 - 771 letture

In questo articolo si parla di tribunale, salute, potenza picena, radiologia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aa0t