Anche Civitanova aderisce al piano Provinciale per il controllo dei colombi

piccioni, colombi 1' di lettura 05/11/2014 - Il Comune di Civitanova Marche ha aderito al Piano provinciale di controllo dei colombi. Lo ha reso noto la Giunta che ha approvato una delibera per convenire ad una gestione omogenea del problema con le altre Amministrazioni interessate, in base a criteri scientifici e precisi riferimenti normativi che disciplinano la materia.

Solo una azione coordinata, infatti, permette di ottenere un risultato tangibile ovviando alle azioni disomogenee messe in atto dagli Enti in questi anni. Come noto dai dati forniti dalla Provincia, che ha redatto un documento completo di controllo del volatile valido dal 2013 al 2018, si è verificato un incremento dei “piccioni di città” che causano serie problematiche sanitarie, danni alle colture agricole e al patrimonio artistico.

Gli interventi saranno messi in atto in due diversi ambiti, quello urbano e quello rurale. Lo scopo del controllo della popolazione di colombi, che sarà attuato rispettando le rispettive competenze degli Enti, è quello di preservare gli equilibri tra le specie, le produzioni agricole, i centri storici e le aree di interesse artistico-culturale. L'adesione al Piano, che verrà attuato mediante interventi localizzati, non comporta spese per il Comune.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2014 alle 22:35 sul giornale del 06 novembre 2014 - 620 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche, colombi, piano di controllo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aa65





logoEV