Volley: Tartaglione tra gli eroi del colpo grosso al Palasassi

2' di lettura 29/10/2014 - In casa B-Chem Potenza Picena non si placa l’euforia per la bella vittoria esterna in quattro set con la Domar Matera nella seconda giornata di regular season di A2 UnipolSai. Una carezza per l’orgoglio di una squadra ringiovanita in fase di mercato, ma composta da atleti qualitativamente importanti e ansiosi di sfoggiare il proprio valore.

In evidenza domenica scorsa lo schiacciatore campano Simmaco Tartaglione con i suoi 16 punti all’attivo, il 65% all’attacco, un ace, due block e tanta personalità sotto rete. Capitano della Nazionale Campione d’Europa Juniores 2012, cresciuto nel vivaio della Lube, lo “scugnizzo terribile” ha fatto impazzire la difesa lucana con le sue giocate e ha dimostrato di avere nervi ben saldi nei momenti di maggior pressione e di fronte al tifo incessante dei supporter materani al PalaSassi.

Un riscatto in piena regola dopo la gara casalinga con la Cassa Rurale Cantù, archiviata nello scaffale delle incompiute, e un primo set piuttosto altalenante nel quartier generale degli ex beniamini biancazzurri Riccardo Pinelli e Matteo Zamagni. Ora gli uomini di coach Gianluca Graziosi lavorano sodo in vista del big match del 2 novembre (ore 18.00) al PalaPrincipi con la capolista Globo Banca Popolare del Frusinate Sora.

Simmaco Tartaglione (Volley Potentino, schiacciatore): "Ci siamo tolti una gran bella soddisfazione su un campo difficilissimo e set dopo set abbiamo compreso che potremo dire la nostra in un campionato molto equilibrato come questo. Non ero affatto intimidito dal tifo materano. In questo sono molto simile a Moretti perché mi carico quando gioco in ambienti caldi. Nonostante un primo set a corrente alternata sapevamo di poter fare il colpaccio mettendo a nudo i pochi punti deboli degli avversari in difesa e superandoci sulle giocate strepitose di Cernic".

"Tutti i set si sono confermati delle battaglie anche se nell’ultimo parziale la Domar ha smesso di lottare come prima. Ora aspettiamo Sora senza pensare affatto alla classifica. Come dice il coach l’importante è dare il 110% in allenamento come in partita limitando gli errori di inesperienza. Siamo sulla buona strada se confrontiamo la sfida con Cantù e quella con Matera. Se domenica prossima il sestetto laziale giocherà meglio e ci batterà in casa li applaudiremo, ma in questo campionato i pronostici non sono così scontati. L’altro giorno a Reggio Emilia, anche l’Aurispa Alessano, che incontreremo nel quarto turno, ha fatto vedere di cosa è capace".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2014 alle 22:19 sul giornale del 30 ottobre 2014 - 722 letture

In questo articolo si parla di sport, volley, potenza picena, volley potentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aaMd





logoEV