Volley: la B-Chem supera Matera in rimonta

volley potentino, potenza picena 5' di lettura 27/10/2014 - Prima storica vittoria della B-Chem Potenza Picena al PalaSassi e primi tre punti biancazzurri della Serie A2 UnipolSai 2014-2015. Nella seconda giornata di regular season il Volley Potentino si impone in rimonta con la Domar Matera degli ex compagni Pinelli e Zamagni.

Un risultato di grande importanza vista la forza degli avversari e la tradizione negativa del sestetto marchigiano nel quartier generale dei lucani. Sotto di un set, giocato col freno a mano nella seconda parte, Moretti e compagni crescono a dismisura con il passare dei minuti e stendono la formazione di casa. Ago della bilancia la volata conclusiva del terzo set vinto dagli ospiti grazie allo strappo ottenuto con Polo al servizio. A fare la differenza nel corso del match proprio la battuta insidiosa del fuoriclasse della Nazionale Under 20 e i 24 punti di Moretti, top scorer della gara e sempre più a suo agio con Partenio. Più attenti in ricezione gli uomini di Graziosi.

Starting six
Potenza Picena: Partenio-Moretti, Casoli-Tartaglione, Diamantini-Polo, Bonami (L)
Matera: Pinelli-Villena, Joventino-Cernic, Zamagni-Bortolozzo, Lo Bianco (L)

1 set: I biancazzurri scendono con Casoli primo schiacciatore, ancora dolorante alla caviglia. Al suo fianco Tartaglione subito in palla. Prime fasi di gioco equilibrate, ma è la B-Chem Potenza Picena a portarsi in doppio vantaggio (4-6). I padroni di casa non mollano e la loro tenacia li ripaga. La Domar impatta (10-10) per poi centrare il sorpasso a ridosso del time out tecnico (12-11). Si sposta così l’inerzia del primo parziale con l’ex Pinelli che apparecchia palloni succulenti per i suoi attaccanti (15-12). La fase più difficile per il sestetto potentino che precipita a -5 (18-13). Tuttavia gli ospiti rosicchiano qualche punto (22-19), ma ormai il set è compromesso. La Domar torna a +5 (24-19) e s’impone al secondo tentativo complice il servizio errato di Alikaj. (25-20). Bella la sfida a distanza tra gli opposti Moretti e Villena, 12 punti in due equamente distribuiti. Interessante anche la prova di Tartaglione. Decisivo ai fini del risultato lo sbandamento dei marchigiani dopo il time out.

2 set: Coach Graziosi si fa sentire e i suoi uomini rientrano in campo con una grinta rinnovata. In avvio di secondo set il muro funziona a meraviglia, tanto che i cecchini della Domar sembrano spaesati (2-7). Distacco invariato al time out tecnico con i tifosi di casa increduli per la metamorfosi repentina della B-Chem e la concomitante serie negativa dei propri beniamini (7-12). Lo show biancazzurro prosegue senza troppe interruzioni con una folata che porta al massimo vantaggio (11-17). Quando la compagine materana sembra ormai in balia di Partenio e Moretti, gli uomini di Mastrangelo trovano la forza di portarsi a -2 (17-19). Uno spauracchio per lo staff tecnico biancazzurro che richiama la squadra all’ordine. Moretti spezza la serie degli avversari e Polo sale in cattedra con due ace e altrettante battute insidiose. Arriva così una seria ipoteca sul parziale (17-23). Trainato dai 7 punti di Moretti il Volley Potentino conquista il suo primo parziale in questa regular season sull’ace di Partenio (18-25). Biancazzurri superiori in tutti i fondamentali, Matera in grande affanno nella fase difensiva.

3 set: Le due squadre rientrano in campo con i nervi saldi e danno vita a un inizio di terzo set molto combattuto (7-7). Equilibrio immutato al time out tecnico, ma è la Domar a tenere la testa avanti (12-11). Così com’era accaduto nel primo set, è Matera a trarre maggiori benefici dalla pausa (15-12). In questa fase, però, la B-Chem resta in scia (16-15) e rimette tutto in discussione con un sorpasso esaltante (17-18). Si procede punto a punto fino al doppio vantaggio biancazzurro (19-21). I padroni di casa accusano il colpo e vanno sul -4 frastornati dalla battuta di Polo e dai contrattacchi di Moretti (19-23), ma non mollano 22-23. Concitato il finale con il Volley Potentino che, complice l’attacco sull’asta dell’opposto avversario Villena (23-25), conquista il parziale e la matematica certezza di non rientrare a mani vuote da Matera.

4 set: «Si può fare!», incita coach Graziosi dalla panchina. Un pensiero che si sposa con quello dei suoi giocatori, avanti di un solo punto (8-9). Al time out tecnico il Volley Potentino vanta un doppio vantaggio (10-12). Non c’è tempo per rilassarsi e il sestetto biancazzurro rimette in gioco i padroni di casa (12-12) per poi dare il via a una nuova accelerazione improvvisa (12-15). Col passare dei minuti la B-Chem si ritrova in una posizione altamente vantaggiosa e inizia intravedere il traguardo (17-22). Match in discesa nel finale con i lucani ormai a corto di energie nervose. Potenza Picena si porta a casa il bottino pieno lasciando a 18 nell’ultima frazione i beniamini del PalaSassi col muro decisivo targato Diamantini.

MATERA: Pinelli 1, Cernic 14, Joventino 14, Sesto 1, Zamagni3, Bortolozzo 8, Villena18, Lapacciana ne, Suglia, Lo Bianco (L), Caio Fernando, Monteleone (L) ne. All. Mastrangelo.
POTENZA PICENA: Polo 8, Bonami (L), Alikaj, Partenio 3, Miscio ne, Gemmi ne, Calistri, Moretti 24, Tartaglione 16, Diamantini 7, Casoli 7, Quarta. All. Graziosi.
Parziali: 25-20 (25’), 18-25 (30’), 23-25 (29’), 18-25 (22’).
Arbitri: Palese (BA) e Zinagaro (FG)
Note: Durata totale 1h 46’. Matera: battute sbagliate 13, ace 0, muri 6. Potenza Picena: battute sbagliate 14, ace 7, muri 6.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-10-2014 alle 14:25 sul giornale del 28 ottobre 2014 - 692 letture

In questo articolo si parla di sport, potenza picena, matera, volley potentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aaDL





logoEV
logoEV