Danza: dall’11 giugno in vendita i biglietti per il Festival di Civitanova

Civitanova danza 4' di lettura 09/06/2014 - Da mercoledì 11 giugno sono in vendita i carnet e i biglietti per le due giornate di Festival Internazionale della Danza in programma il 19 luglio e il 9 agosto a Civitanova Danza.

Il ventunesimo festival internazionale promosso da Comune di Civitanova Marche, Teatri di Civitanova, AMAT in collaborazione con Camera di Commercio di Macerata, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Marche e Provincia di Macerata e con il sostegno di Banca Marche, Hotel Miramare e Peugeot Autoclub Marche.

Le due le giornate di Festival nel festival offrono al pubblico una vera e propria maratona di danza (tre spettacoli in ogni giornata, dalle ore 20.30 a notte fonda) con tre prime italiane, due prime assolute e un’anteprima nell’ambito del progetto di residenza Civitanova Casa della Danza.

Il costo dei biglietti varia a seconda dello spettacolo e del settore. Particolarmente convenienti sono i carnet per i due Festival nel festival: per i tre spettacoli in programma il 19 luglio o il 9 agosto 25 euro ridotto 18 euro, per i sei spettacoli in programma il 19 luglio e il 9 agosto 40 euro ridotto 30. Solo con l’acquisto dei carnet si può gogodere – prima dell’apertura della biglietteria per il singolo evento - del diritto di prelazione sull’acquisto dei biglietti per il Gala di Eleonora Abbagnato e le Stelle dell’Opéra de Paris e per lo spettacolo Alchemy dei Momix. Per queste due serate – denominate la Notte delle stelle – i singoli biglietti saranno invece messi in vendita dal 23 giugno.

La vendita si svolge presso la biglietteria del Teatro Rossini (0733 812936) tutti i giorni, domenica e festivi esclusi, dalle ore 18.30 alle ore 20.30 e alla biglietteria AMAT (071 2072439), tutti i giorni, sabato e festivi esclusi, dalle ore 10 alle ore 16 (orario continuato).

Con la Notte delle stelle prende avvio l’11 luglio la ventunesima edizione di Civitanova Danza con un Gala dove i riflettori saranno puntati su Eleonora Abbagnato, étoile de l'Opéra di Parigi, star internazionale a tutto campo, bellissima e carismatica, che riempie la scena e la domina accanto a interpreti prestigiosi, stelle dell’Opéra de Paris. Tutti i teatri della città accolgono il 19 luglio il primo dei due Festival nel festival, una vera e propria maratona che prende avvio all’Hotel Miramare con Civitanova Danza Focus. A seguire Happydancehour! a cura delle scuole di danza della città e al Teatro Cecchetti (20.30) il debutto in prima assoluta di Post grammatica di Helen Cerina in collaborazione con la Biennale di Venezia Danza che vede al lavoro la coreografa con sei bambini di Civitanova Marche dallo scorso mese di marzo. La “maratona di danza” prosegue al Teatro Rossini (21.30) con la prima assoluta di We / Part nuova creazione di Paolo Mangiola per il Balletto di Roma, per concludersi al Teatro Cecchetti (ore 23.15) con l’attesa prima italiana di Attends, Attends, Attends… Pour mon père di Jan Fabre.

Una delle compagnie più amate al mondo, Momix è la protagonista il 28 e 29 luglio (Teatro Rossini) con Alchemy della seconda Notte delle stelle. Conosciuta nel mondo intero per i suoi spettacoli di eccezionale inventiva e bellezza, Momix è una compagnia di ballerini-illusionisti diretta da Moses Pendleton. La sua fama è legata alla capacità di evocare un mondo di immagini surreali facendo interagire corpi umani, costumi, attrezzi, giochi di luce.

La conclusione di Civitanova Danza è affidata il 9 agosto al secondo Festival nel festival che segue la struttura del primo. Inizio all’Hotel Miramare con Civitanova Danza. A seguire Happydancehour! a cura delle scuole di danza della città e al Teatro Cecchetti (20.30) la prima italiana di We love Arabs del coreografo israeliano Hillel Kogan. La “maratona di danza” prosegue al Teatro Rossini (21.30) con la prima italiana di Forgot to love nato dalla collaborazione tra i coreografi olandesi Uri Ivgi e Johan Greben per i danzatori di Provincial Dances Theatre. A chiudere la serata è il marchigiano-olandese Giulio D’Anna, originario di San Benedetto del Tronto ed arrivato ad essere uno dei più richiesti artisti internazionali, al Teatro Annibal Caro (23.15) con Cantiere aperto per R_ESISTERE.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-06-2014 alle 13:47 sul giornale del 10 giugno 2014 - 2613 letture

In questo articolo si parla di danza, civitanova marche, civitanova danza, civitanova, festival, danza classica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/5vI