Potenza Picena: Sel, 'Salvare e valorizzare la costa, le infrastrutture e le abitazioni'. Incontro pubblico

2' di lettura 23/11/2013 - Venerdì 29 novembre alle ore 21,15 Sinistra Ecologia e Libertà organizza a Porto Potenza Picena un incontro pubblico sul tema difesa della costa e valorizzazione dell’area sud della città al quale parteciperanno il Consigliere Regionale Massimo Binci e Mariagrazia Pierluca di Sel.

Perché una città che punta sul Turismo,sulla qualità ambientale,alla sicurezza che sono uno degli asset economici fondamentali dell’economia cittadina non possono essere pregiudicati e con essi il lavoro,gli investimenti degli operatori Balneari dalle periodiche mareggiate che flagellano la costa.

Difendere la costa e il litorale è salvaguardare anche la zona sud della città potentina. Una zona in continua emergenza in cui sono periodicamente danneggiate le strutture balneari ma anche pericoli per alcune abitazioni.

La zona Sud della città è da anni in una situazione ambientale e di sicurezza ad alto rischio. Le forti mareggiate ormai lambiscono anche il complesso residenziale Lido Bello con pericoli se non affrontati e risolti anche in prospettiva le fondamenta di alcune costruzioni residenziali.

In questi anni d alcuni importanti interventi in difesa del litorale Potentino sono stati effettuati dalla Regione Marche cosa per la quale molte sono state le critiche tecniche ma aldilà di questo aspetto vi è una realtà in emergenza ambientale. Si tratta di tutta l’area sud potentina che a partire dal Belvedere si snoda fino alla foce del Torrente Asola per raggiungere la costa Civitanovese.

Questa realtà dove insistono importanti strutture residenziali e complessi turistici nonostante i ripetuti appelli che seguivano le periodiche mareggiate e i conseguenti danni non è stata mai al centro dell’attenzione delle istituzioni a partire dalla Regione Marche.

I risultati negativi si vedono si contano e si pagano a cominciare dalle strutture balneari e dalle strutture pubbliche come il Belvedere della passeggiata a mare periodicamente danneggiato dalle mareggiate.

Occorrono interventi urgenti ai quali non è estraneo anche il Comune di Civitanova il cui territorio e il litorale è separato dal Torrente Asola.Su questa emergenza c’è l’impegno concreto del gruppo consigliare alla Regione Marche di Sinistra Ecologia e Libertà.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2013 alle 20:17 sul giornale del 25 novembre 2013 - 957 letture

In questo articolo si parla di politica, potenza picena, porto potenza picena, Sinistra Ecologia e Libertà

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/UXT





logoEV