Porto Recanati: rubano rame e lo caricano sul camion della frutta, arrestati due ambulanti

furto di rame 1' di lettura 22/11/2013 - Due venditori ambulanti della frutta, entrambi di origine campana, sono stati arrestati venerdì pomeriggio dai carabinieri della Stazione di Porto Recanati in flagranza di reato, per furto di rame.

L’allarme è stato ricevuto dal 112 della centrale operativa della Compagnia di Civitanova Marche. Nella telefonata veniva segnalato un camion della frutta, ma senza frutta. I movimenti sospetti del camioncino con a bordo un paio di uomini non sono passati inosservati e, immediatamente, la centrale dell’Arma ha inviato sul luogo due pattuglie dei carabinieri di Porto Recanati.

Sono stati fermati due giovani che avevano caricato a bordo di quel camioncino, ma anche di un furgoncino, circa quattro quintali di rame e materiali ferrosi, estrapolati dai cavi e dalle grondaie di un residence della cittadina rivierasca. Si tratta di due cugini, L.D. e R.D. rispettivamente di 35 e 27 anni, originari dell’hinterland napoletano, già noti alle forze dell'ordine. I due ambulanti di frutta, quel camioncino impiegato per vendere ortaggi lo avevano reimpiegato per il furto di rame.

Un arresto che si inquadra nelle attività repressive che l’Arma quotidianamente conduce per il contrasto del diffuso fenomeno dei furti di rame. I due campani, prontamente bloccati e arrestati, saranno trattenuti in stato di detenzione per essere sottoposti a prossima convalida e udienza direttissima nelle aule di Giustizia del capoluogo maceratese.








Questo è un articolo pubblicato il 22-11-2013 alle 19:12 sul giornale del 23 novembre 2013 - 1153 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, porto recanati, furto di rame, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/UUR