Porto Recanati: i carabinieri ritrovano tre moto anche grazie ad indagini fai da te su Facebook

Carabinieri 2' di lettura 25/09/2013 - I Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche hanno rintracciato, in poche ore, tre motoveicoli rubati, restituendoli ai legittimi proprietari.

A Porto Recanati i carabinieri della locale stazione avevano ricevuto la denuncia di furto di uno scooter, avvenuto in pieno centro. La vittima del furto, determinata a rintracciare il suo motorino, ha fornito ai carabinieri una serie di indicazioni: tutte frutto delle sue “indagini fai da te” che aveva fatto sui social network, scartabellando fra le foto di alcuni ragazzi che frequentano la cittadina rivierasca. Non era riuscita ad individuare l’autore del furto del proprio mezzo, ma le preziose informazioni che aveva trovato sul web hanno aiutato le indagini dei carabinieri porto recanatesi che, in poco tempo, hanno individuato il presunto autore che, sul social network, appariva però con un alias.

Gli ulteriori accertamenti, incrociati con la conoscenza del territorio dei carabinieri della Stazione di Viale Europa, hanno ricondotto alla reale identità del giovane, tra l’altro straniero, abitante nel maceratese. Lo scooter è stato quindi ritrovato e restituito al proprietario mentre l’autore è stato denunciato per ricettazione. A Civitanova Marche i carabinieri di quartiere, hanno invece bloccato in centro un giovane a bordo di uno scooter 50. I militari erano impegnati in attività di controllo del territorio intensificate in queste ultime ore a Civitanova.

Tra i vari motoveicoli e ciclomotori, i carabinieri hanno bloccato pure questo mezzo, che stava transitando in Corso Umberto. Un mezzo che, ad occhi inesperti, poteva apparire “pulito”. L’uomo è stato poi identificato al meglio nella caserma Piermanni dove è stato anche ispezionato adeguatamente il veicolo. É emerso che quella targa identificativa era falsa e, da investigazioni incrociate col numero di telaio, i militari sono riusciti a scoprire che il veicolo aveva un’altra targa originale e, con quei numeri, era inserito nei terminali delle forze di polizia come oggetto di un furto avvenuto nel luglio scorso a Civitanova.

L’uomo, un tunisino già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato per ricettazione e il veicolo è stato restituito alla proprietaria che, ormai, non sperava più di poterne rientrare in possesso. A Recanati i carabinieri hanno ritrovato una moto rubata, proprio ieri, nel centro storico. È bastata la prima segnalazione all’Arma dei carabinieri per far scattare le immediate investigazioni e l’esame di alcune immagini di sorveglianza. Gli uomini dell’Arma dopo aver esaminato video e raccolto una serie di elementi sono riusciti ad individuare e riconoscere l’uomo che la utilizzava, denunciandolo per ricettazione. Il mezzo è stato recuperato e restituito al proprietario.






Questo è un articolo pubblicato il 25-09-2013 alle 14:12 sul giornale del 26 settembre 2013 - 667 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, redazione, recanati, porto recanati, civitanova marche, militari, Sara Santini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/SdP





logoEV