Castelfidardo: un etto di eroina 'pura' nello stomaco, arrestati due corrieri. Pedinati da Porto Recanati

1' di lettura 18/12/2012 - Un etto di eroina pura nello stomaco, arrestati due corrieri della droga che viaggiavano in bus. E' successo grazie alla Guardia di Finanza di Ancona. Agganciati a Porto Recanati, sono stati seguiti in incognito fino al capolinea di Castelfidardo.

Nella serata di martedì la Guardia di Finanza di Ancona ha tratto in arresto due tunisini di 26 anni, trovati in possesso di 91,5 grammi di eroina purissima. I due erano a bordo di un pullman di linea proveniente da Napoli, piazza dove probabilmente avevano acquistato lo stupefacente.

Una volta agganciati a Porto Recanati sono stati seguiti in incognito fino al capolinea a Castelfidardo. Scatta il primo controllo con l’unità cinofila antidroga che non dava esito positivo, salvo l’atteggiamento nervoso e preoccupato dei controllati. E' così che si é approfondita la perquisizione.

Stando ad elementi investigativi, i Baschi Verdi di Ancona, ritenevano che i soggetti fermati potessero essere degli “ovulatori”, trafficanti che occultano la sostanza stupefacente, confezionata in “ovuli” di piccole dimensioni, all’interno dello stomaco ingerendoli.

Gli investigatori, su autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria, procedevano agli accertamenti radiologici effettuati dal personale medico dell’ospedale di Torrette che consentivano la scoperta di tre involucri contenenti l’eroina in forma purissima che, una volta tagliata, avrebbe fruttato sul mercato circa 25.000 euro.






Questo è un articolo pubblicato il 18-12-2012 alle 18:41 sul giornale del 19 dicembre 2012 - 711 letture

In questo articolo si parla di cronaca, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Hqn





logoEV
logoEV