Porto Recanati: Prese le due ladre che avevano derubato le gioiellerie di Corso Matteotti

Arresto 09/09/2012 - Sono state identificate le due donne che a Giugno avevano tentato di colpire diverse gioiellerie di Porto Recanati.

G.G., del ’67, nata in provincia di Venezia e C. S., del ’87, nata a Cattolica risultano essere entrambe residenti a Misano Adriatico. Gli accertamenti effettuati hanno consentito di verificare che le donne in questione corrispondevano alle medesime due donne che già nel mese di giugno erano state viste girare per Porto Recanati e che in quel periodo avevano ripetutamente tentato di “colpire” gioiellerie della fascia costiera utilizzando, nelle circostanze,la tecnica di fingersi clienti interessate all’acquisto di preziosi. Il piano continuava con la distrazione del titolare del negozio per asportare poi furtivamente i classici “rotoli” contenenti gioielli per valori pari a 20/30 mila euro.

Allo stato delle indagini le due donne risultano responsabili di aver rapinato in questa maniera le gioiellerie “Orus” e “Oro di Rolando” di Porto Recanati in Corso Matteotti. Gli investigatori stanno effettuando ulteriori ed approfonditi accertamenti finalizzati a verificare se lo stesso reato sia stato posto in essere in altre gioiellerie della zona. Gli accertamenti realizzati al momento hanno, comunque, consentito di attribuire alle stesse altri episodi analoghi consumati su territorio nazionale.





Questo è un articolo pubblicato il 09-09-2012 alle 16:17 sul giornale del 10 settembre 2012 - 676 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rapina, arresto, ladro, polizia di stato, corso matteotti, elisa tomassini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/DCv