Montecosaro: Il 29 al via Babele Cantautori, ospite d'eccezione Cristicchi

3' di lettura 27/08/2012 - Il 29 Agosto a Montecosaro Scalo, partirà il viaggio inaugurale del Babele Cantautori, l’attesissimo festival della musica italiana d’autore . Tre serate quelle del 29-30-31 Agosto, all’insegna della musica, poesia, teatro ed incontri stimolanti e trascinanti, organizzate dal team di Stammibene (Dipartimento Dipendenze Patologiche di Macerata e Camerino) e dall’Associazione Culturale Ottobre di Montecosaro.

Tra gli eventi più significativi: mercoledì 29 agosto, lo scrittore Guido Michelone presenterà la prima parte del libro “La commedia dei cantautori italiani” che in maniera scanzonata e coraggiosa manda all’Inferno – ma anche in Paradiso e in Purgatorio – cinquant’anni di cantautorato italiano; a seguire il cantautore Marco Milozzi, il quale con uno strabiliante dialogo in musica con Paolo Nanni, attraverserà il pensiero critico dei grandi: De Andrè, De Gregori ecc., non mancherà la partecipazione dello studio teatrale “Punto G” con la messa in scena del teatro di Gaber, a cura delle Compagnie Teatrali Riunite, per finire con il tributo a Rino Gaetano della Band Vili Maschi. Giovedì 30, dopo la seconda parte del dialogo del libro “La Commedia dei cantautori italiani” di Giudo Michelone, interverrà la Band “Le storie del signor G” che propone il teatro e la musica di Gaber tratta dallo spettacolo “Dialogo tra un impegnato e un non so” a cui si succederà la Band “Lettera 22” che fonde melodie italiane e sound brit e la Band sperimentale “Anonima Straccioni” che mescola Hip Hop, Folk, e Blues.

L’ultima giornata, venerdì 31, inizierà alle 20 con l'incontro con Simone Cristicchi, per presentare e commentate il suo ultimo libro "Mio nonno è morto in guerra" che raccoglie testimonianze orali di vecchi soldati dell'esercito italiano, di partigiani scappati sui monti e anche di civili coinvolti nelle vicende belliche. Un libro che è un affresco di tante piccole storie individuali che hanno fatto la Grande Storia e ispirato tanta musica d’autore (La guerra di Piero, Generale…), ci sará poi il poema musicale “Timbuctù Park” per poi lasciare spazio al dialogo in musica della Band Miraggi Acustici con Paolo Nanni, dove si traccerà il percorso delle avanguardie Italiane, da PFM a Battiato, da Afterhours a Gazzè. Il Festival avrà poi una chiusura del tutto speciale con Serena Abrami che propone un percorso tra il suo nuovo disco e richiami d’autore (Fossati, Capossela ecc). Inoltre, in tutte e tre le serate si apriranno gli stand gastronomici dell’“Osteria del Cantautore” la quale presenterà i migliori piatti delle varie scuole regionali, mentre il “Villaggio della Cultura” sarà attivo con mostre e stand promozionali riguardanti pittura, poesia, fotografia, editoria, teatro, salute, diritti ed ecosostenibilità. Per finire gli studenti dell’Accademia di belle Arti proietteranno vari cortometraggi tra cui “What is wrong”, “Fade Out” e “The Bad sees”.

L'iniziativa é stata particolarmente lodata dal sindaco Cardinali “Il messaggio è che non ci si deve sballare per forza, che si puó stare insieme anche con poco e ci si puó divertire anche di sola musica e cultura. Un plauso a questi ragazzi che hanno saputo organizzare un’egregia manifestazione culturale anche in tempi di magre risorse e all’Associazione Ottobre che ha saputo trasformare la sua attivitá in un punto di riferimento per la zona Scalo”.








Questo è un articolo pubblicato il 27-08-2012 alle 23:42 sul giornale del 28 agosto 2012 - 1209 letture

In questo articolo si parla di musica, montecosaro, elisa tomassini, paolo nanni, babele cantautori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Dcc





logoEV