Sel: 'Le critiche giuste di Vincenzo Berdini e la necessità di difendere la spiaggia'

Civitanova Marche 3' di lettura 26/03/2012 - Il Turismo e la difesa della costa non finisce con una sbarra nel Lungonare Nord e con un Muro in quello Sud. Vincenzo Berdini che da sempre è animatore di una maggiore attenzione delle problematiche ambientali e turistiche della zona di Fontespina ha mille ragioni da vendere.

Le iniziative che a partire dalla fine degli anni 60 ad oggi messe in atto dai vari enti per difendere quel grande patrimonio ambientale e turistico della spiaggia Nord che va dal Caronte fino alla foce dell’Asola non solo non hanno risolto il problema dell’erosione della spiaggia ma a volte come accaduto con le opere di difesa messe in atto dalle FFSS sono state contradditorie e per alcuni versi negative. Quelle opere di difesa con scogliere poste su un lungo tratto di spiaggia hanno si difeso la linea ferroviaria ma hanno privato alla fruizione Turistica un lungo tratto di spiaggia. Nella sostanza che gli allarmi lanciati per anni da Berdini Vincenzo sono sempre caduti sostanzialmente nel vuoto.

Basta recarsi sul posto per prendere atto che eccetto la zona antistante il fosso Caronte dove la Regione è intervenuta per il resto dei due chilometri di spiaggia a Nord è una sorta di limbo dove nessuno è mai intervenuto. Eppure parliamo di una grande potenzialità turistica,di un uso possibile su basi ecosostenibili per ampliare l’offerta dell’accoglienza balneare c ollegandola alle retrostanti colline dove già sono attivi Country House, l’ ippodromo Mori,ecc. Una iniziativa in tal senso sarebbe anche fonte di nuova occupazione. Il vero problema di questo oblio politico,istituzionale e amministrativo di quella grande parte di territorio turistico civitanovese è che le amministrazioni comunali Marinelli e Mobili hanno puntato tutto comprese grandi risorse economiche nell’esistente dell’accoglienza Turistica e Balneare. Non che all’esistente,all’offerta balneare dell’area centrale della città dovesse restare mummificata Era giusto intervenire per il restyling del lungomare quando già importanti investimenti privati per il rinnovamento delle strutture balneari erano state fatte ma di pari passo occorreva e occorre ampliare supportandola con interventi di rinnovamento infrastrutturale sulla spiaggia Nord fra il Caronte e la foce dell’Asola.

E’ questa visione di progetto capace di delineare un nuovo e rinnovato sistema dell’accoglienza balneare chiamando a concorrervi le FF.SS e la Regione che è mancata a tutte le amministrazioni comunali che si sono succedute in questo ultimo trentennio. Civitanova ha un grande patrimonio Turistico inutilizzato e indifeso. Un patrimonio che deve essere messo a renddito con una visione nuova del Turismo basato sulla qualità e sulla eco sostenibilità. Sinistra Ecologia e Libertà condivide le osservazioni fatte da Vincenzo Berdini. Siamo pienamente consapevoli che occorrono interventi urgenti a difesa della spiaggia Nord ma interventi che non siano le solite “toppe” ma inserite in un progetto di sviluppo Turistico che è anche occupazionale capace di qualificarne l’offerta. Una consapevolezza la nostra che abbiamo voluto trovando consenso nella coalizione inserirlo nel programma di governo cittadino. Una nuova visione concreta attuabile per il rilancio Turistico e ambientale di Civitanova.Lo sviluppo Turistico e dell’accoglienza balneare non può limitarsi dentro gli angusti confini delimitata a Nord del Lungoimare da una sbarra in zona Broccolo e da un Muro zona Tiro al Voloi per quella sud. Occorre cambiare per non essere tagliati fuori dalla competizione turistica portata avanti anche dai Comuni vicini. Noi abbiamo proposto l’elaborazione di un Water Front che valorizzi il tesoro delle spiaggie fra il Caronte e l’Asola e fra la zona Stadio e la Foce del Chienti.Una proposta che illustreremo presto in un incontro pubblico .






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-03-2012 alle 17:59 sul giornale del 27 marzo 2012 - 766 letture

In questo articolo si parla di politica, spiaggia, civitanova marche, Fontespina, SeL, lungomare nord, Vincenzo Berdini, critiche, SEL Civitanova Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wYJ





logoEV