Marche Day, Provincia e Comuni 'in piazza' davanti al Parlamento

parlamento 21/03/2012 - La Giunta provinciale quasi al completo, il presidente del Consiglio provinciale con diversi consiglieri, numerosi Sindaci o assessori di oltre trenta Comuni maceratesi hanno fatto sentire la voce della Provincia di Macerata al “Marche Day”, la giornata di mobilitazione degli amministratori locali marchigiani svoltasi in piazza Montecitorio, a Roma, per sollecitare il Governo ad un intervento di solidarietà finalizzato ad erogate risorse per far fronte ai danni provocati dall'alluvione del 2011 e dall'emergenza neve del febbraio scorso.

Il presidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari, ha preso la parola insieme ai presidenti della altre province marchigiane per rivendicare l’attenzione dello Stato verso le comunità locali colpite da calamità naturali. “E’ un dovere costituzionale a cui lo Stato non può sottrarsi” - ha sottolineato Pettinari, ricordando anche la recente sentenza della Consulta che ha dichiarato incostituzionale la cosiddetta tassa sulle disgrazie. “Le sole spese già sostenute, e non ancora liquidate, per l’emergenza neve - ha aggiunto il presidente della Provincia - se non saranno riconosciute dalla Stato con un intervento specifico rischiano di compromettere la ‘quadratura’ dei bilancio di previsione 2012 e comunque di mettere in difficoltà gli enti nel dover assicurare i servizi. Anche per l’alluvione del 2011, l’annunciato intervento del Governo, dopo un anno, di 25 milioni di euro per tutte le Marche, è poca cosa rispetto alle necessità e ai danni provocati, che sono stati certificati dalla Protezione civile in 471 milioni di euro”.

Nel corso della manifestazione ha preso la parola pure il primo cittadino di Macerata, Romano Carancini, il quale ha parlato anche a nome degli altri Sindaci del maceratese. Con il pullman organizzato dalla Provincia o con mezzi privati, hanno partecipato al Marche Day, oltre al Comune di Macerata, anche le Amministrazioni comunali di Camerino, Castelraimondo, Castelsantangelo sul Nera, Cessapalombo, Cingoli, Colmurano, Corridonia, Matelica, Montelupone, Montecassiano, Montecosaro, Monte San Giusto, Morrovalle, Pievebovigliana, Pioraco, Pollenza, Porto Recanati, Potenza Picena, Recanti, San Ginesio, San Severino, Sant’Angelo in Pontano, Sefro, Serrapetrona, Tolentino, Treia, Ussita e Visso, Numerosi i Gonfaloni comunali con in testa quello della Provincia. Oltre agli amministratori locali hanno partecipato anche diversi rappresentati delle forze economiche e sociali del maceratese.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-03-2012 alle 16:58 sul giornale del 22 marzo 2012 - 709 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata, antonio pettinari, marche day

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wL6