Falconara: divorziato muore d'overdose, distrutto dalla separazione dalla famiglia a Porto Recanati

Carabinieri generico 1' di lettura 18/03/2012 - E' stato trovato cadavere nella sua casa di Falconara. Accanto al 37enne una siringa. Gli amici lo cercavano da giorni senza nessuna risposta.

Lo cercavano da giorni ma nessuno era riuscito a sentirlo, né vederlo da giovedì sera. E questo che ha fatto scattare il campanello d'allarme tra gli amici che prontamente hanno chiamato i Carabinieri.

I Carabinieri lo hanno trovato esamine nella sua abitazione con accanto una siringa. L'uomo secondo la scientifica era morto già da 48 ore. Si chiamava Alxandru Gardescu ed era di nazionalità rumena, ma da tempo lavorava in Italia a Falconara. Tutti lo consideravano una brava persona alla Pneus Marche dove faceva da tempo il gommista. Al lavoro era ben voluto da tutti ed era capace nel su mestiere, tanto che per la sua capacità e disponibilità attirava molti clienti anche dalla limitrofa Ancona.

Sembra che l'uomo, divorziato con una bambina di 11 anni, non avesse preso bene la separazione tra l'ex moglie e la lontananza dalla figlioletta che attualmente vivono a Porto Recanati. E' questo forse che l'avrebbe spinto ancor più verso gli eccessi, anche se non era nuovo alla droga. Ma questa volta per lui é stata fatale. Saranno però gli ulteriori accertamenti a far luce sul caso e l'autopsia chiarirà le cause del decesso.






Questo è un articolo pubblicato il 18-03-2012 alle 15:30 sul giornale del 19 marzo 2012 - 1325 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, ancona, laura rotoloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wC6





logoEV