Favia (IdV)/Primarie: 'Noi stiamo con Corvatta. Silenzi sfrontato. Rettifichi i dati del vitalizio'

elezioni 14/03/2012 - DV invita a votare Corvatta alle primarie e lo appoggerà in quanto è l'unico che può unificare il PD e il centro sinistra e tentare di vincere le elezioni. Quindi, invitiamo tutti gli elettori dell'Italia dei Valori a recarsi alle urne delle primarie, sabato 17 e domenica 18 prossimi, e votare Corvatta.

Rinunceremo a correre da soli, come unica alternativa alle due facce della stessa medaglia, Silenzi e Mobili, solo se le primarie saranno vinte da Corvatta. Non condividiamo il fatto che Corvatta non abbia voluto guidare direttamente alle elezioni una parte del centrosinistra (la migliore) che sarebbe andata al ballottaggio senza misurarsi in una competizione, le primarie, inutili, velenose e defatiganti e a rischio di un risultato fasullo alla Palermo. Non condividiamo che Corvatta abbia accusato pesantemente Silenzi e il suo PD civitanovese (giustamente) di parecchie negatività, parlando quasi da leader di una coalizione alternativa, salvo accettare il rischio di dover appoggiare quelle stesse negatività denunciate se dovesse perdere le primarie. Ma tant'è. Meglio poco che niente, meglio una speranza che il buio: proviamo a far vincere Corvatta contro la fotocopia di Mobili. Bene ha fatto Corvatta a rinunciare preventivamente allo stipendio da sindaco.Può vivere agiatamente con quello da medico.

Lascia invece basiti la sfrontatezza di Silenzi che invitiamo a rettificare i dati del suo vitalizio da consigliere regionale (in una nazione seria mentire su un argomento del genere comporterebbe automaticamente l'espulsione dalla competizione elettorale): Silenzi ha dichiarato che il suo vitalizio è di 3100 euro lordi al mese quando invece è di 4100; inoltre ha dichiarato che esso è di 2100 euro netti al mese quando invece è di 3100, ridotti a 2600 dal cumulo con il suo stipendio da insegnante essendo la tassazione complessiva scaricata sul vitalizio a favore dello stipendio da insegnante. Mi chiedo perchè Silenzi non abbia optato per lo stipendio da Sindaco sospendendo l'incasso del vitalizio e dello stipendio da insegnante mettendosi in aspettativa, come si fa quando si ricopre una carica politica. Forse perche lo stipendio da sindaco è inferiore? comunque, il problema non si pone, perchè Slenzi non sarà sindaco.

Comincia male, Silenzi, la sua campagna elettorale: non avevamo dubbi. E' per questo che non lo appoggiamo. Ne tengano conto gli elettori. Nessuno dei due, comunque, ha fatto un gran sacrificio a rinunciare allo stipendio da sindaco perchè percepiscono già laute remunerazioni pubbliche. Infine, lancio una sfida a tutti i concorrenti alle primarie che già si sono esposti con grandi ed esagerate spese pubblicitarie che, presumo, aumenteranno esponenzialmente per la campagna elettorale vera e propria: ci dicano dettagliatamente quanto spendono e ci dicano dove prendono i soldi con nomi e cognomi dei finanziatori e si impegnino a prender soldi dalle proprie tasche o al massimo solo da persone fisiche, dai comuni cittadini e dai simpatizzanti e non da chi svolge direttamente o indirettamente attività imprenditoriali. Vorremmo essere certi che dietro non ci siano imprenditori compiacenti che si aspettano riconoscenza. E nominino un garante terzo di cui la città si possa fidare. Ci vuole trasparenza: e finora ce n'è stata poca.


da David Favia
coordinatore regionale IdV




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-03-2012 alle 19:32 sul giornale del 15 marzo 2012 - 745 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, italia dei valori, david favia, civitanova marche, giulio silenzi, idv, pd, primarie, tommaso corvatta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wtI