Recanati: Acquaroli, 'Sanità. Santa Lucia, si mantengano le eccellenze!'

Zinni Natali Acquaroli pdl 13/03/2012 - Un 'no' secco ai giochi della politica nella Sanità regionale. E' questo che martedì mattina i Consiglieri Regionali Pdl Giovanni Zinni e Giulio Natali hanno voluto ribadire. Si torna indietro al 2010, caso esemplare della farsa secondo i Consiglieri, dove in un concorso su 139 idonei ne sono stati assunti circa la metà.

Più precisamente su 139 idonei ne sono stati assunti 61. Si torna al 2010 quando l'Asur in collaborazione con la Regione Marche indicono un bando di concorso per impiegati amministrativi nelle varie zone territoriali. "Il Pdl, già allora - ha spiegato il consigliere regionale Pdl Giovanni Zinni - protestò vivacemente sui criteri di selezione, tanto che la Giunta accordò una Commissione di inchiesta. Ma l'esito di tale Commissione é risultato negativo."

"Ci sono vicende inspiegabili - ha sottolineato Zinni - come inspiegabili sono le graduatorie. Solo alcune persone idonee sono state assunte, ma non tutte. Ed a tutt'ora si continua ad assumere nuovo personale con co.co.pro.. Tutto a discapito di chi quel consorso l'hai vinto."

"Perdipiù - ha continuato Zinni - il Direttore Ciccarelli vorrebbe bandire una nuova gara di appalto per l'esternalizzazione della contabilità (un totale di 1.500.000,00 euro in tre anni, estendibile fino a 3.500.000,00)."

Come é possibile, si chiedono Zinni e Natali, che in un momento di crisi, in cui la stessa Regione ha prorogato i concorsi al 2014, l'Asur pensi ad assumere con nuovi Co.Co.pro e pensi ad un'esternalizzazione di un servizio quando ancora devono essere assunti quelli che il concorso nel 2010 l'hanno vinto? "La Sanità deve essere virtuosa - ha evidenziato Zinni, in futuro ci vuole serietà. Chiediamo alla Regione di assumere chi deve essere assunto dalle precendenti graduatorie e diciamo no a nuove esternalizzazioni".

E' così che i due Consiglieri dicono basta ai giochini della politica presentando un'interrogazione. "Non si puo pensare di assumere nuovo personale e fare nuovi bandi se non si sono assunti i vincitori dei concorsi precedenti - ha affermato Giulio Natali - se non si hanno necessità in genere né si fanno bandi, né si assume. Altrimenti si va ad alimentare l'ipotesi di un concorso farsa e si potrebbe parlare di clientelismo, di bando percosìdire "marchetta" se poi non si considera che questo bando venne istituito proprio in campagna elettorale."

Ora i consiglieri del Pdl chiedono, dati di pensionamento alla mano, di cercare di assumere per step i vincitori del concorso prolungando la graduatoria. Nel 2010 andranno in pensione 11 persone, nel 2011 46 ed nel 2012 68.


Presente anche il Consigliere Pdl Francesco Acquaroli. "L'area vasta 3 sta per essere schiacciata - ha detto in conclusione Acquaroli - diciamo si ai tagli, ma manteniamo le eccellenze. Un esempio é il Santa Lucia di Recanati (sul quale Acquaroli ha presentato una mozione ndr). Un ennesimo appello per far si che le risorse che abbiamo non vengano disperse."








Questo è un articolo pubblicato il 13-03-2012 alle 15:54 sul giornale del 14 marzo 2012 - 646 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, pdl, giovanni zinni, laura rotoloni, francesco acquaroli, giulio natali, sanità marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wql