Recanati: Ramona Parenzan presenta il libro Babel Hotel

06/03/2012 - Dopo aver incontrato gli alunni di numerosi classi delle scuole recanatesi, dalla media Patrizi al liceo sociopedagogico soffermandosi con loro in interessanti attività laboratoriali, Ramona Parenzan presenta il suo nuovo libro Babel Hotel all'intera cittadinanza.

L'appuntamento, promosso dall'assessorato alle culture del Comune di Recanati, è per domani - 7 marzo - alla sala convegni della biblioteca comunale di corso Persiani. Oltre all'autrice saranno presenti la professoressa Paola Nicolini dell'Università di Macerata e l'assessore alle culture e alla pubblica istruzione Andrea Marinelli. Nel corso del pomeriggio verranno presentate alcune drammatizzazioni, frutto del lavoro svolto in questi ultimi giorni con gli studenti e gli insegnanti degli istituti superiori cittadini. Ramona Parenzan, laureatasi in Filosofia con specialistica in Sociologia della multiculturalità a Urbino, da anni è formatrice e operatrice interculturale.

Tra le sue pubblicazioni annovera opere come Ti racconto il mio Paese - Albania con Valbona Jakova (Vannini, 2002) e Intrusi. Vuoto comunitario e nuovi cittadini (Ombre Corte, 2009). Babel Hotel, l'ultimo suo lavoro, edito da “infinito edizioni” e con il patrocinio della Fondazione Migrantes e ANFE (Associazione Nazionale Famiglie Emigranti) ha fatto seguito ad una Indagine sulla situazione dell’Hotel House di Porto Recanati condotta da un gruppo di docenti dell’Università di Macerata. Una ricerca che a dispetto di alcuni servizi di stampo razzista che descrivevano l’Hotel House come un ghetto abitato da persone poco qualificabili e portati a delinquere, ospita invece immigrati che per il 55,2 per cento è in possesso di diploma o di laurea. Una percentuale che supera di 12 punti quella degli italiani diplomati, che sono solo il 33 su 100.

La curatrice, Parenzan, dopo aver fatto diverse interviste all’interno dell’Hotel House, le ha sottoposte a vari scrittori, mediatori e operatori interculturali e musicisti, i quali, a loro volta, hanno composto racconti, poesie, canzoni in un mix di libera creativa delle vere interviste agli immigrati e quelle immaginate. Quindi, Babel House assomiglia all’Hotel House senza esserlo per davvero.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2012 alle 17:55 sul giornale del 07 marzo 2012 - 992 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di cultura, recanati, Comune di Recanati, presentazione, babel hotel, ramona parenzan

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/v9I





logoEV