Pollastrelli/Tesseropoli: 'Smentiamo Brini mostrando l'invito ricevuto per posta'

2' di lettura 04/03/2012 - Continua la vicenda tesseropoli a Civitanova Marche, sebbene da parte di FLI almeno c’é la volontá che i toni si smorzino e la polemica finisca. I dirigenti FLI civitanovesi hanno indetto una conferenza stampa nella quale hanno mostrato ai presenti l’invito a partecipare al Congresso PDL. Timbro postale del 1 marzo

“Questo smentisce le recenti dichiarazioni di Brini che alla domanda sulla questione rispose che non avremmo mai ricevuto nessuna lettera di invito al congresso – ha detto Giorgio Pollastrelli. La questione era iniziata con un’ansa nazionale che riportava un articolo a firma Gianmario Mariniello sul sito di Generazione Italia: “Continua lo scandalo delle tessere false del Pdl: come a Vicenza, anche in provincia di Macerata risultano iscritti al partito di Berlusconi tanti dirigenti di FLI, tra cui il vice coordinatore provinciale, Felice Munafò, il coordinatore regionale di Generazione Futuro (movimento giovanile di FLI), Veronica Fortuna, e addirittura il coordinatore provinciale del partito di Gianfranco Fini a Macerata, Giorgio Pollastrelli.Si tratta dell’ennesima dimostrazione di come elenchi degli iscritti del Pdl siano stati copiaincollati, probabilmente per cercare di nascondere il crollo del partito di Berlusconi sul territorio. Il milione di iscritti tanto esibito da Angelino Alfano è stato travolto in questi mesi dagli scandali: forse anche questo avrà contribuito a far crollare il Pdl in tutti i sondaggi. La politica è un’altra cosa: non a caso Felice Munafò, Veronica Fortuna e Giorgio Pollastrelli hanno scelto il progetto di FLI”.

“Siamo usciti dal PdL perché ci eravamo stufati di non essere mai chiamati in causa e nonostante tutto siamo ancora tirati in ballo, chiediamo che gli elenchi vengano ripuliti, normale manutenzione che doveva essere giá stata fatta – ha ricordato Munafó – ma sopratutto vogliamo che la questione finisca qui”. “Sarebbero bastate delle scuse e la correzione degli elenchi– ha detto Veronica Fortuna – invece di far montare un caso”. Pollastrelli ha inoltre raccontato di aver trovato davanti alla sede di partito l’elenco degli iscritti con i loro nomi, “Abbiamo provveduto a consegnarlo al locale commissariato – ha confermato il coordinatore provinciale Fli – quello che qualsiasi cittadino avrebbe fatto considerando i dati sensibili contenuti negli elenchi”, e riguardo Marinelli, Pollastrelli lo indica come “una personalitá cittadina capace di creare il primo polo di cui noi abbiamo parlato”








Questo è un articolo pubblicato il 04-03-2012 alle 12:00 sul giornale del 05 marzo 2012 - 847 letture

In questo articolo si parla di politica, pdl, fli, veronica fortuna, elisa tomassini, giorgio pollastrelli, Ottavio Brini, felice munafò, tesseropoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/v21