Disco...bus: servizio prorogato per altri due mesi

discobus 1' di lettura 02/03/2012 - Il servizio “Disco...bus”, che consente il sabato sera a molti giovani di andare in discoteca – e rientrare a casa nella notte – con i mezzi pubblici, è stato prorogato per altri due mesi.

Lo ha deciso la Provincia, quale ente che coordina l’iniziativa. Nella seduta delle Giunta provinciale di questa mattina è stata adottata una deliberazione con la quale il servizio viene prorogato, nell’attuale modalità, fino al 30 aprile. La volontà dell’Amministrazione provinciale – ha spiegato il presidente Pettinari – è quella di studiare per il futuro, insieme ai Comuni, una organizzazione che assicuri assistenza ai ragazzi e vigilanza per prevenire tutti i rischi del “sabato sera” a cui possono andare incontro e non solo la prevenzione dagli incidenti stradali.

Il “Disco…bus” ha riscosso sempre apprezzamento, soprattutto da parte di tanti genitori, che ne riscontrano l’utilità in relazione alla sicurezza dei loro figli. La validità dell’iniziativa è avvalorata anche da alcune statistiche sull’incidentalità stradale.

Nel territorio maceratese a partire dal 2008 – con le prime esperienze del Disco..bus – si è notata una progressiva riduzione dei sinistri complessivamente intesi nella fascia oraria tra le 22 e le 6 del mattino nei fine settimana. Il costo complessivo dell’iniziativa, attuata con i bus dell’azienda Contram Mobilità, è di circa 140 mila euro annui, al lordo degli introiti derivanti dai biglietti. I giovani che beneficiano del trasporto pagano, infatti, un biglietto (andata e ritorno) il cui prezzo varia da 2 euro e 60 a 4 euro e 20 centesimi in relazione alla distanza percorsa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-03-2012 alle 14:45 sul giornale del 03 marzo 2012 - 880 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata, discobus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vYl