Al via 'Improbabili affinitá', mostra dove l'incisione sposa la scultura

Palazzo Sforza 3' di lettura 29/02/2012 - E' tradizione consolidata proporre nell'arco dell'anno con il marchio CIVITANOVARTE, tre mostre d'arte di rilievo. Chiusa la "Filosofia del Bello", i primi giorni del mese di novembre, si sarebbe dovuta aprire la rassegna che da anni si presentava a cavallo dei mesi di dicembre e febbraio, ma sensibili tagli non hanno permesso all'Azienda teatri di Civitanova di finanziare il progetto della Pinacoteca comunale Marco Moretti.

Nonostante questo la vita del museo cittadino si riconferma più che mai vivace con gli appuntamenti storicizzati e con la mostra di primavera. CIVITANOVARTE dimostra, con un evento artistico-culturale tanto interessante quanto originale, la bontà dei principi che hanno guidato le scelte della Pinacoteca Moretti. Dopo "Viaggio al Parnaso" dello spagnolo Pascual Blanco ecco "Improbabili affinità" di Manuela Cerolini e Agostino Cartuccia. Un’accurata selezione di opere originali dove l'alchimia dell'incisione sposa il vigore della scultura. I segni incisi di Manuela Cerolini e le filisculture di Agostino Cartuccia hanno in comune il metallo e sul metallo si incontrano, si intrecciano, dialogano, si caricano di molteplici significati.

Con lingue diverse, Cerolini e Cartuccia, raccontano un dialogo di opposte somiglianze, raccontano il loro impegno, forte e costante, nelle specifiche differenze, raccontano il sentimento, la creatività e la fantasia, lo studio e la ricerca tecnica. Cerolini e Cartuccia sono due talenti emergenti, che in verità hanno già percorso un lungo cammino, e che in questa occasione, attraverso accostamenti inusuali, evidenziano relazioni e rapporti ora tematici, ora materici, ora sostanziali, ora formali. "Possiamo dire con orgoglio che il progetto CINVITANOVARTE è stato e continua ad essere, dopo tanti anni, un'idea felice che ha ottenuto risultati importanti e che punta alla realizzazione di nuovi ambiziosi obiettivi dove la Città Alta non è sfondo, ma scena sulla quale si agitano novità, fatti e produzioni, ai quali non è mancato e non mancherà di arrivare sostegno, favore e plauso. Bisogna riconoscere che CIVITANOVARTE, anche nella sua versione primaverile, ha saputo di nuovo presentare personaggi talentuosi e opere autentiche, ha saputo far acquisire maggiori conoscenze relative all'Arte, affinare la percezione e sollecitare la curiosità."(Enrica Bruni)

La mostra "Improbabili affinità" gode del Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali", è tra gli eventi in evidenza del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBAC). Il Vernissage è fissato per domenica 4 marzo alle ore 18,00 presso lo Spazio Multimediale San Francesco di Civitanova Marche Alta. La mostra sarà aperta al pubblico eccezionalmente l'8 marzo, in occasione della Festa della Donna, dalle ore 17,00 alle 20,00 e per questa data Manela Cerolini terrà una performance di calcografia. "Improbabile affinità" rimarrà aperta tutti i venerdì, sabato e domenica dalle ore 17,00 alle 20,00 fino al 9 aprile compreso. Un ringraziamento particolare alle Grafiche Fioroni che anche in questa occasione hanno condiviso il progetto e la sua realizzazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-02-2012 alle 17:50 sul giornale del 01 marzo 2012 - 776 letture

In questo articolo si parla di arte, cultura, scultura, civitanova marche, palazzo sforza, incisione, enrica bruni, pinacoteca marco moretti, Pinacoteca Comunale Marco Moretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vTs