Con 'Cantine d'Autore' al Mercato delle erbe il Natale si Accende in Ancona

albero di natale 2' di lettura 15/12/2011 -

Un nuovo appuntamento al Mercato delle Erbe di Ancona con Cantine d'Autore, la rassegna creata e diretta dalla Confesercenti Marche. Dopo il successo d'esordio il mese scorso, si ripete l'evento che mira ad accendere un riflettore assai importante su uno dei luoghi cardine del capoluogo marchigiano: il Mercato Coperto.



Fulcro e simbolo delle attività storicamente commerciali di Ancona, e spesso dimenticato anche dai cittadini stessi. "Cantine d'Autore" è un modo diverso di vivere il Mercato, trasformato in una sorta di Covent Garden in cui l'arte incontra il commercio. Questa volta si è deciso di incentrare l'appuntamento sugli scrittori vernacolari anconetani e sull'anima stessa che caratterizza il popolo anconetano. Infatti a partire dalle 19 si alterneranno tre situazioni.

Prima le letture vernacolari con Alfredo B. Cartocci e lo scrittore Corrado Morbidelli. Poi l'eclettico Rodolfo Bersaglia alle prese con "Ancona Horror", racconto antropologico-semiserio ispirato agli stereotipi del popolo dorico. Il tutto, come sempre, legato alle degustazioni enogastronomiche con i vini delle cantine Monteschiavo e i prodotti tipici del territorio messi a disposizione dagli esercenti del Mercato delle Erbe. Alle 19 si comincerà con le prime letture. Il poeta Alfredo B. Cartocci si cimenterà con "El Vangelo de mi' nòna" di Duilio Scandali, la raccolta di sonetti dedicati al Natale ad opera del più grande poeta vernacolare che la città di Ancona abbia mai avuto.

A seguire il dottor Corrado Morbidelli, medico di professione e poeta vernacolare nella vita privata, leggerà alcune poesie dal suo libro "Scusè el disturbo". Ma sarà alle 20,30 il clou della serata quando padrone della scena diventerà Rodolfo Bersaglia, l'eclettico cabarettista, pittore, poeta, erudito, che si cimenterà nel suo cavallo di battaglia: "Ancona Horror", una pièce cabarettistica che rappresenta sarcasticamente vizi e virtù dello stereotipo anconetano. Un racconto tutto da ridere che già Bersaglia ha presentato più volte in teatro. Ma questa volta la novità sta nell'uscita della prima tiratura dell'omonimo libro. Infatti da semplice monologo "Ancona Horror" è diventato finalmente un volume che verrà presentato per la prima volta sabato sera al Mercato delle Erbe.

Per l'occasione, in vista del Natale, l'azienda agricola Patrizio Bugari ha messo a disposizione un abete che sarà addobbato con i dolci dell'azienda Giampaoli. Gli originali ornamenti saranno poi regalati a tutti i bambini presenti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-12-2011 alle 13:02 sul giornale del 16 dicembre 2011 - 1387 letture

In questo articolo si parla di attualità, confesercenti, ancona, mercato delle erbe, albero di natale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/sYD





logoEV