Porto Recanati: La manutenzione dei fossi ai frontisti. Un'ordinanza lo impone

1' di lettura 24/11/2011 -

Emessa il 18 Novembre, in vista della stagione delle piogge, un'ordinanza sindacale che impone la pulizia dei fossi ai frontisti. Prioritario per Porto Recanati tagliare e rimuovere tutta la vegetazione presente nel loro alveo, al fine di agevolare il deflusso delle acque ed evitare situazioni gravi come quella del Marzo scorso.



I frontisti si faranno carico della manutenzione, infatti spetterá ai proprietari di terreni all'interno dei quali esistono fossi, rii e corsi d'acqua (una quindicina indicati in calce all'ordinanza stessa) effettuare la manutenzione preventiva.

La legge che vale per il territorio di Santa Maria in Potenza impone che la manutenzione sia fatta entro trenta giorni a partire dalla data della sua notifica e che sia ripetuta almeno per due volte l'anno e comunque ogni volta che le condizioni oggettive lo rendano necessario. La polizia municipale vigilerá sulla effettiva osservanza dell'ordinanza e multerá chi dovesse contravvenire a quanto emanato dal sindaco.






Questo è un articolo pubblicato il 24-11-2011 alle 18:02 sul giornale del 25 novembre 2011 - 683 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto recanati, esondazione, elisa tomassini, ordinanza sindacale, manutenzione dei fossi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/r8c