Recanati: Dopo 14 anni si torna a festeggiare San Flaviano

Cattedrale San Flaviano 1' di lettura 22/11/2011 -

La riapertura della Cattedrale restituisce ai cittadini una delle ricorrenze religiose piu' sentite dopo quella del santo patrono San Vito. Giovedì 24 novembre torna infatti la festa di San Flaviano, patrono della diocesi di Recanati.



Una celebrazione che manca da ben 14 anni, ovvero da quando il terremoto che colpì Marche e Umbria causò la chiusura della Chiesa piu' importante della città e al cui interno sono accolte le spoie di Papa Gregorio XII. La celebrazione prevede dalle 15,30 alle 17,30 l'adorazione del Santo e alle 18 la santa messa che verrà celebrata dal Vescovo della Diocesi sua Eccellenza Monsignor Claudio Giuliodori, con la partecipazione dei sacerdoti della vicaria.

Per l'occasione sarà visitabile per tutto il pomeriggio la Cappella dei Santi, riaperta al culto lo scorso 1 novembre a margine della Santa Messa trasmessa in diretta dalla Rai. La Cappella, realizzata nel 1793, custodisce le reliquie portate a Recanati da Papa Gregorio XII. Tra queste l’Insigne Reliquia della Santa Croce, una «Spina Cristi" e i sandali di San Francesco realizzati da Santa Chiara. I reliquiari, restaurati e ripuliti, sono ben 186 e sono stati realizzati tra il 1400 e il 1793.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-11-2011 alle 19:36 sul giornale del 23 novembre 2011 - 805 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, festa, recanati, Comune di Recanati, san flaviano, san vito

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/r1M