Civitanova Danza tutto l’anno: 5 appuntamenti da non perdere

3' di lettura 03/11/2011 -

Civitanova Marche, la città della danza è pronta ad accogliere la quindicesima edizione della rassegna invernale Civitanova Danza tutto l’anno, un cartellone di cinque appuntamenti da gennaio ad aprile con quanto di meglio presenta la scena italiana ed internazionale. Gli appuntamenti sono stati presentati in mattinata durante una conferenza stampa alla quale erano presenti il sindaco Massimo Mobili, l'assessore al Turismo Sergio Marzetti, Alfredo Di Lupidio direttore Azienda dei Teatri e Gilberto Santini Direttore Artistico.



La rassegna invernale – promossa dal Comune di Civitanova Marche, dall’Azienda Speciale Teatri di Civitanova e dall’AMAT con il contributo di Regione Marche e Ministero per i Beni e le Attività Culturali - verrà inaugurata il 25 gennaio al Teatro Rossini da Giselle - balletto romantico per eccellenza, una grande storia d'amore, tradimento e redenzione - nell'elegante interpretazione dello Slovak National Theatre, una delle istituzioni culturali più importanti del paese. La coreografia è di Ondej Šoth e Juraj Kubánka, la musica di Adolphe Charles Adam.

Il 3 febbraio il Teatro Annibal Caro ospita lo studio di Parkin'son di Giulio D’Anna prima del debutto all'Auditorium di Roma quale vincitore del prestigioso Premio Equilibrio. Giulio D'Anna - marchigiano di nascita e olandese di formazione - presenta l'ultima tappa di lavoro, danzando con suo padre un brano di forte impatto emotivo che proprio a Civitanova Marche è stato creato durante una residenza al Teatro Annibal Caro e alla Foresteria Imperatrice Eugenia che si è svolta lo scorso mese nell’ambito del progetto Civitanova Casa della Danza.

Serata imperdibile quella del 24 febbraio, in cui brilla il talento di Silvia Azzoni, vincitrice dell'ultimo "Oscar del balletto mondiale" (il Benois de la Danse), tra le più emozionanti e sensibili ballerine del panorama internazionale considerata da molti la vera erede di Alessandra Ferri per intensità interpretativa. Con lei nel Gala presentato al Teatro Rossini un prestigioso gruppo di fuoriclasse dell'Hamburg Ballett di John Neumeier - Otto Bubenicek, Alexandre Ryabko, Ivan Urban, Lucia Solari, Alexandre Trusch, Fernando Magadan - di cui è amatissima prima ballerina.

Ancora la grande danza internazionale è la protagonista il 16 marzo al Teatro Rossini con la Compagnie La Baraka di Abou Lagraa e il Balletto Contemporaneo d’Algeri. Al pubblico di Civitanova Danza presentano Nya, grand Prix quale coreografia dell'anno in Francia, spettacolo che coniuga diversi stili, dal contemporaneo all'hip hop, e insolite culture musicali, dal Bolero di Ravel ai canti nordafricani. Un mix affascinante per la vitalità e il dinamismo dei suoi giovani danzatori.

La chiusura della rassegna il 13 aprile al Teatro Cecchetti è con un dittico della coreografia italiana di grande interesse che vede protagonisti due veri talenti della scena marchigiana, in prepotente ascesa sulle scene internazionali. Un dialogo poetico tra padre e figlia, in cui il linguaggio comune è la danza è al cuore di Daddy’n me di Mara Cassiani. Un assolo di grande intensità e intelligenza divertita, in cui una figura sola cerca e si cerca è Joseph di Alessandro Sciarroni.

Carta Danza in vendita dall’1 al 10 dicembre (prelazione abbonati scorsa stagione) e dal 12 dicembre vendita nuove carte.
Per informazioni: Teatro Rossini 0733 812936, AMAT 071 2072439, www.civitanovadanza.it, www.amat.marche.it.








Questo è un articolo pubblicato il 03-11-2011 alle 18:11 sul giornale del 04 novembre 2011 - 750 letture

In questo articolo si parla di danza, redazione, amat, civitanova marche, civitanova danza, teatro rossini, Gilberto Santini, Sergio Marzetti, massimo mobili, teatro cecchetti, teatro annibal caro, alfredo di lupidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/rcf