Restano in carcere i narcotrafficanti albanesi presi con 17 Kg di hashish

sequestro di hashish 1' di lettura 28/05/2011 -

Sono stati convalidati gli arresti dei tre uomini arrestati con 17 kg di hashish all'inizio della settimana. Rimangono dunque in carcere Dule Fatjon, albanese di 26 anni residente a Porto Sant'Elpidio, Taibi Massimo 34enne residente a Montecosaro e Berdica Avenir, albanese di 31 anni residente a Roma.



Dule, difeso dall'avvocato Domenico Biasco, ha ammesso le proprie responsabilità giustificandosi con delle difficoltà economiche che aveva cercato di superare con questo incarico: il suo compito era aspettare il carico e nasconderlo in un posto sicuro. Continuano a negare, nonostante l'evidenza dei fatti, gli altri due uomini.

Per tutti e tre comunque è stata disposta la misura cautelare del carcere. Secondo l'accusa era diretta in parte a Pescara ed in parte a Civitanova Marche e il valore dello stupefacente si aggirava intorno ai 50 mila euro.






Questo è un articolo pubblicato il 28-05-2011 alle 19:39 sul giornale del 30 maggio 2011 - 1177 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, arresti, droga, sequestro, civitanova marche, carcere, pescara, hashish, squadra mobile di macerata, elisa tomassini, squadra mobile di pescara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/loc





logoEV