Recanati: Sessant'anni fa il primo Consiglio Provinciale ad elezione diretta

2' di lettura 27/05/2011 -

Il Consiglio provinciale compie 60 anni. Un “compleanno” che a Macerata cade in un periodo di assenza del Consiglio, in quanto la nuova composizione scaturirà solo a seguito del risultato del ballottaggio di domenica e lunedì prossimi.



Era il 27 maggio del 1951 quando i cittadini dei 57 Comuni maceratesi furono chiamati ad eleggere per la prima volta a suffragio universale, il Consiglio provinciale. Furono le prime elezioni a svolgersi – con la partecipazione anche dell’elettorato femminile – in base alla legge dell’8 marzo di quell’anno, che ricostituiva gli organi della Provincia. Sono trascorsi esattamente sessant’anni da quella consultazione elettorale, che ha segnato la rinascita della Provincia come ente territoriale, autonomo ed autarchico, cioè capace di governarsi da sé, con poteri e funzioni costituzionalmente tutelati.

Questi, in ordine alfabetico, i 30 consiglieri che risultarono eletti nelle prime elezioni provinciali del dopoguerra e che rimasero in carica fino al 1956
Accanto al nome indichiamo il collegio di elezione e il partito di appartenenza: Giulio Allevi (San Ginesio - DC), Giulio Apolloni (Tolentino - PCI), Domenico Aringoli (Camerino - DC), Elio Ballesi (Macerata 1° - DC), Primo Boarelli (Matelica - PSI), Alfredo Boccaccini (Camerino - PSI), Cherubino Boldrini (Matelica - DC), Virginio Borioni (Corridonia - PCI), Mariano Borraccetti (Castelraimondo -PCI), Luigi Ceci (San Severino - DC), Marino Cingolani (Recanati - DC), Cesare Froldi (Treia - DC), Alberto Giachini (Macerata 2° - DC), Marone Marcelletti (Corridonia - DC), Arnaldo Marconi (Montecassiano - DC), Mario Marconi (Sarnano - PSDI), Tommaso Martello (Mogliano - DC), Angelo Mattei (Caldarola - DC), Napoleone Napolioni (Castelraiomondo - PRI), Olivo Oliva (Castelraimondo - DC), Azzolino Pazzaglia (Tolentino - DC), Giuseppe Ricciardi (Potenza Picena - PSI), Manlio Rimatori (Civitanova Marche - PCI), Giuseppe Sartori (Serravalle del Chienti - PRI), Dandolo Sebastianelli (Cingoli - PCI), Vito Serafini (Visso - MSI), Marcello Simonacci (Potenza Picena - DC), Pacifico Tambella (Sarnano - MSI), Antonio Vannucchi (Civitanova 2° - DC), Ugo Vecchi (Sarnano - DC). La vecchia legge elettorale affidava all’elettorato solo l’elezione dei consiglieri. Il presidente e la giunta della Provincia venivano eletti dal Consiglio stesso nelle sua prima riunione e erano scelti all’interno degli stessi componenti il Consiglio. In quell’occasione fu eletto presidente l’avvocato Tommaso Martello e furono nominati assessori Domenico Aringoli, Giuseppe Sartori, Alberto Giachini, Elio Ballesi, Marone Marcelletti, Marino Cingolani, quale assessori effettivi; Luigi Ceci e Azzolino Pazzaglia, supplenti. (segue) COMUNICATO STAMPA N.229






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2011 alle 21:18 sul giornale del 28 maggio 2011 - 708 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lm1





logoEV