'D-Bike Ride', 250 kilometri in bicicletta per combattere il diabete

Simone Damiani| Gabriele Maolo| 3' di lettura 27/05/2011 -

"In sella contro il diabete” è lo slogan dell’iniziativa presentata dall’Associazione “Gli amici di Manu”, nata qualche anno fa per sostenere e sensibilizzare l’opinione pubblica sulla malattia del “diabete”.



L’associazione non è nuova ad originali iniziative organizzate per raccogliere fondi necessari a rafforzare le strutture e i servizi presenti sul territorio provinciale e proprio con questo scopo il suo presidente, Simone Damiani, dal 3 al 12 giugno salirà in bicicletta per attraversare tutta la provincia di Macerata, raggiungendo, in un percorso a dir poco variegato di 620 km, ognuno dei 57 comuni che ne fanno parte. “Ogni giorno attraverserò 5 o 6 comuni, in una serie di tappe stabilite – ha spiegato Simone nel corso della conferenza stampa tenutasi nella sede della Provincia, che ha dato il patrocinio all’iniziativa.

Lo scopo è quello di arrivare in ogni piazza, regalare al sindaco una maglietta ricordo e far conoscere l’attività dell’Associazione che lotta contro il diabete. Durante il percorso ritireremo anche i salvadanai che abbiamo lasciato in questo periodo in tutti le farmacie della provincia. Non sarà una semplice passeggiata in bicicletta, il percorso è impegnativo e già da qualche mese ho iniziato a prepararmi. Sarò seguito da un’ammiraglia e da un fotografo per documentare giorno per giorno i momenti più salienti dell’ “impresa” che raccoglieremo poi a Natale in un libro».

L’iniziativa, dal titolo D-Bike Ride, è patrocinata anche dalla Regione Marche e da Federfarma e ha l’obiettivo di raccogliere fondi, parte dei quali saranno finalizzati anche all’acquisto di apparecchiature in grado di migliorare le condizioni di vita dei malati, soprattutto dei bambini. Alla presentazione dell’iniziativa è intervenuto Gabriele Maolo, Primario del Reparto di diabetologia presso l’Ospedale di Macerata. “Abbiamo approvato sin da subito l’istituzione di questa Associazione e l’abbiamo sempre sostenuta” ha riferito il dottore. “Riteniamo importante aiutare le persone affette da diabete nel modo in cui affrontano la vita perché il diabete non deve essere un ostacolo anche se cambia l’esistenza.

In passato abbiamo fatto tante iniziative che hanno dimostrato proprio questo: abbiamo creato una compagnia teatrale composta da un gruppo di persone con il diabete in comune; un nostro ragazzo guida un autobus di linea nonostante la patente sia un grosso ostacolo per chi soffre di diabete; proprio in questi giorni è stato creato un gruppo che sta organizzando dei corsi per immersioni subacquee per diabetici, cosa impensabile fino a qualche anno fa. L’idea di Simone – ha proseguito il dottor Maolo - rientra tra queste. Il suo giro in bicicletta e il sostegno di tutti coloro che vorranno aiutarci con un piccolo contributo, ci permetterà di avere uno psicologo per aiutare gli adolescenti che, in una fase già complessa della loro vita, scoprono di essere affetti dal diabete e hanno bisogno di un sostegno in più”.

Il D-Bike Ride sarà anche su facebook alla pagina “Gruppo gli Amici di Manu”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2011 alle 20:51 sul giornale del 28 maggio 2011 - 914 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata, simone damiani, gabriele maolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lmU





logoEV