Cartacanta 2011: è il presidente Solazzi a tagliare il nastro

Inaugurazione cartacanta 2011 2' di lettura 20/05/2011 -

“L’inaugurazione di questa tredicesima edizione di Cartacanta rappresenta un evento importante nel panorama fieristico locale perché celebra uno dei settori produttivi più ricchi di storia e di tradizioni delle Marche. Cartacanta è fortemente simbolica perché riassume due politiche cardine della Regione: Identità, attraverso la storia e la cultura e trasversalità, perché raccoglie molti settori economici e produttivi”



Così il Presidente dell’Assemblea legislativa delle Marche, Vittoriano Solazzi, ha, nel pomeriggio del 19 maggio, celebrato l’apertura dell’edizione 2011 del festival Expo Cartacanta di Civitanova Marche. Un evento che da anni richiama un gran numero di visitatori per essere luogo d’incontro e esposizione per tutto quanto riguarda la carta nei suoi molteplici usi, dall’imballaggio al libro. Cartacanta non sarà solo esposizione ma anche luogo di convegni, manifestazioni, laboratori, tutti dedicati alla carta al suo utilizzo, che sino a domenica 22 maggio, saranno posti all’attenzione dei visitatori.

Solazzi ha nel suo intervento ribadito l’intelligenza e l’originalità dell’iniziativa che ruota attorno ad un bene prezioso come la carta e ai suoi molteplici utilizzi. L’inaugurazione ha visto la partecipazione dell’Assessore regionale all’Industria, Sara Giannini, del Sindaco della città, Massimo Mobili, del Vice Prefetto, Tiziana Tombesi e di molte autorità civili e militari. Il prof. Mario Piazza, del Politecnico di Milano, ha presentato la mostra di design, allestita nello spazio fieristico, dedicata al 150 anniversario dell’Unità d’Italia. Una rassegna che raccoglie centocinquanta pannelli di altrettanti illustratori che hanno interpretato il “numero” secondo la propria arte. Sempre a Cartacanta è stata allestita una mostra realizzata dall’Archivio di Stato e dalla Prefettura di Macerata, con documenti e libri rari, dedicata all’Asilo Ricci a centosettanta anni dalla sua istituzione.

All’ingresso dell’Expo, l’imponente e immolata, Aquila del maestro Giuseppe Gentili, dopo aver volato da Macerata a Ripatransone, accoglie i visitatori all’ingresso lato mare della fiera. La scultura, “Un’Aquila per l’Aquila”, proseguirà nei prossimi giorni il suo viaggio da Civitanova verso Ancona per essere poi battuta a un’asta di beneficenza i cui proventi andranno all’omonimo comune per la ricostruzione dell’Istituto cinematografico danneggiato dal recente sisma che ha martoriato la città abruzzese. E poi, a completare un prezioso percorso espositivo, due mostre, una dedicata a Mario Dondero e l’altra a Tiziano D’Amico. L’Assemblea legislativa sarà presente, per tutti i giorni della fiera, con un proprio stand nel quale i visitatori potranno trovare le pubblicazioni del Consiglio e della Giunta regionale. Uno spazio che riproduce immagini giganti della Biblioteca regionale delle Marche all’interno del quale saranno reperibili libri di carattere storico, legislativo, culturale e turistico.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-05-2011 alle 19:10 sul giornale del 21 maggio 2011 - 735 letture

In questo articolo si parla di civitanova marche, marche, Vittoriano Solazzi, mario dondero, Assemblea legislativa delle Marche, cartacanta, massimo mobili, tiziana tombesi, giuseppe gentili, Mario Piazza, Tiziano D’Amico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/k4Q





logoEV