Cartacanta sta per cominciare: quattro giorni per parlare di comunicazione, grafica, design e molto altro

Cartacanta locandina 2' di lettura 18/05/2011 -

Gioca d’anticipo, quest’anno, il Festiva Carta Canta, che si prepara alla sua tredicesima edizione sotto la stessa organizzazione di Enrico Lattanzi e il supporto del Comune di Civitanova Marche e di numerosi altri enti e sponsor. L'evento non si svolgerà in autunno bensì dal 19 al 22 maggio, sempre all'ente fiera di Civitanova. Il programma dell'edizione 2011 è stato illustrato a palazzo Sforza da Lattanzi (Nova Associazione) e dal sindaco Massimo Mobili. Mostre, laboratori, convegni e seminari, il percorso attraverso il quale si svilupperà il festival di tutto ciò che è di carta.



La fiera-expò, che rappresenta tutto l’universo della carta, allarga gli orizzonti sulla grafica e sulla comunicazione in generale. “Una manifestazione da mantenere perché ha creato intorno a sé una rete di collaborazioni importanti – ha detto Mobili – e in cui credere perché la comunicazione è in continua evoluzione ed è giusto fare un festival annuale per capire i nuovi sviluppi a 360 gradi. Ideare e mettere in piedi una nuova iniziativa è relativamente facile – ha detto il sindaco – mantenerla negli anni facendola crescere fino a livelli internazionali è molto più complicato. Per questo non mancheremo di dare il nostro contributo a Carta Canta che a Civitanova ha creato un polo di attrazione del design e della grafica”.

Tra le esposizioni, meritano una citazione le due fotografiche: “Settantasette, gli anni ribelli” con gli scatti del fotoreporter Tano D'Amico; “I rifugi di Lenin”, ricerca storico sociale sulla Russia attuale di Mario Dondero condotta con il giornalista Atrid Dakli. Settore di particolare interesse, tanto da diventare peculiarità di Carta Canta, il design del riuso: vale a dire quando il rifiuto diventa una risorsa anche per costruire oggetti di arredamento. Se ne parlerà domenica 22 maggio (10.30) in un workshop dal titolo: “One man's trash is another man treasure”.

Protagonista l'associazione Rifuse che proporrà progetti di design già realizzati (lampade con cestelli di lavatrici, poltrone di cartone, etc.). Tra gli interventi, quelli dell'assessore regionale Sara Giannini e del direttore del Cosmari. Infine, nella sezione Graphic Fest, da segnalare l'iniziativa “150x150 x150”, mostra evento per celebrare il 150 anni dell'Unità d'Italia. Centocinquanta grafici ed illustratori propongono i loro lavori sul tema, utilizzando un formato di 150 x 150 centimetri.
Il curatore è Mario Piazza, docente del Politecnico di Milano, la collaborazione è dell'Aiap.

Il programma complete su http://www.cartacanta.it/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2011 alle 19:35 sul giornale del 19 maggio 2011 - 1842 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di cultura, sara giannini, civitanova marche, comune di civitanova marche, cosmari, ente fiera, cartacanta, massimo mobili, 2011, enrico lattanzi, associazione rifuse, aiap, politecnico di milano, tano d'amico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kYi





logoEV