Recanati: Paola Giorgi su Capponi e fotovoltaico: 'tenta lo scaricabarile'

fotovoltaico macerata 1' di lettura 07/05/2011 -

Come al solito il Berluschino Capponi predica bene e razzola male. Oggi tenta lo scaricabarile a lui molto congeniale, lamentandosi della deturpazione ambientale causata dai troppi imianti fotovoltaici a terra in provincia di Macerata e dà la colpa alla Regione mentre la responsabilita' sicuramente grava solo su di lui quando era (e non sarà più, per fortuna) Presidente della Provincia con delega all' ambiente e all' urbanistica: sebbene sia stato in carica per poco ha fatto danni notevoli che oggi involontariamente confessa.



Ricordo a Capponi, che ama vivere isolato nella provincia di Macerata e le cui politiche tendono ad isolarla completamente ed indebolirne il ruolo regionale, che la Regione Marche e' stata la prima regione d' Italia a dotarsi di una legge molto restrittiva e di tutela per il territorio, che individua le zone non idonee all'istallazione di impianti fotovoltaici a terra.

E' la Provincia di Macerata della breve epoca Capponi che invece e' stata di manica larghissima concedendo autorizzazioni a go go (su tutti un impianto di 14 ettari a Treia, una distesa di pannelli da far tremare le vene dei polsi). Del resto che lui fosse un fautore del fotovoltaico a terra si era compreso subito dalla scelta di far realizzare un impianto fotovoltaico su un terreno di sua proprieta'. Oggi, ascoltato come va il mondo, il nostro cambia idea, e ci propina la solita bugia da berluschino a cui oramai nessuno crede piu'.


da Paola Giorgi
Consigliere regionale IDV




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2011 alle 14:03 sul giornale del 09 maggio 2011 - 575 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori, franco capponi, Paola Giorgi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kvB





logoEV