Recanati: Raci: a Villa Potenza apre la 27° Rassegna Agricola del Centro Italia

2' di lettura 05/05/2011 -

 Al via venerdì 6 maggio la 27^ edizione della Raci, la Rassegna agricola del centro Italia; la fiera agricola più importante delle Marche che, per tre giorni, richiamerà a Villa Potenza di Macerata migliaia di persone, tra cui numerosi operatori agricoli che arriveranno da diverse regioni.



Si tratta di un appuntamento tradizionale che la Provincia di Macerata, promotrice ed organizzatrice della rassegna sin dai primi anni ’80, ha nel tempo sviluppato per fare della Raci un’occasione di confronto sull’agricoltura ed il mondo rurale “a tutto tondo” in tutti i suoi vari comparti: dalle colture agli allevamenti zootecnici, dalle produzioni tipiche alla meccanizzazione agricola, dall’agriturismo al turismo naturalistico e a tutte le innovazioni che rientrano nel sistema della “multifunzionalità agricola”.

Una manifestazione di promozione e valorizzazione delle produzioni agricole, dunque, ma anche sede di dibattito sulle prospettive future di questo settore economico importante, sia per lo sviluppo locale, sia per l’economia di tutti i Paesi europei. Proprio con uno sguardo alle politiche agricole comunitarie che si prospettano per i prossimi anni, fino al 2020, si è svolto questa mattina nell’aula magna dell’Istituto tecnico agrario di Macerata un convegno che ha fatto da prologo alla Raci 2011. Presidenti e dirigenti di tutte le associazioni agricole provinciali e regionali, nonché numerosi operatori, hanno avuto modo di conoscere e dibattere le novità che si intravedono all’orizzonte dell’Europa agricola dalla viva esperienza di due esperti: Beatriz Esther Velasquez, componente della Direzione generale agricoltura e sviluppo rurale della Commissario Europea e Angelo Frascarelli, docente di economia e politica agraria all’Università di Perugia.

Nel corso delle Raci ci saranno altri due momenti convegnistici, entrambi sabato mattina all’interno del Centro Fiere di Villa Potenza dove domani alle 16,30 si terrà le cerimonia inaugurale della rassegna. Il programma della prima giornata è all’insegna delle zootecnica e del biologico. Subito dopo l’apertura, nel padiglione riservato alla razza bovina Marchigiana avranno inizio le valutazioni dei 254 capi bovini esposti, mentre nel settore del biologico ci sarà la presentazione delle Fattorie didattiche e della neo costituita associazione “Cuochi di Campagna”, con dimostrazioni e degustazioni di prodotti biologici preparati dai ristoranti ed agriturismi aderenti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-05-2011 alle 17:50 sul giornale del 06 maggio 2011 - 724 letture

In questo articolo si parla di macerata, provincia di macerata, spettacoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kqM