Porto Recanati: maxi rissa per il diritto di uso di videogames e biliardo

bullismo 1' di lettura 03/05/2011 -

Erano gli ormai tristemente famosi 'Ragazzi di Via degli Orti' ad essere protagonisti della maxi rissa che si è scatenata domenica 1° maggio a Porto Recanati all'altezza di via Sarpi nei pressi della sala giochi. Proprio loro, quelli per i quali la popolazione esasperata dall'eccessiva esuberanza e dalle provocazioni degli stessi richiese a suo tempo l'intervento del sindaco e delle autorità.



Tutto ha avuto inizio una decina di giorni fa proprio nella Sala Giochi Sole Luna di Via degli Orti per futili motivi riconducibili ad atti di bullismo.

I protagonisti due gruppi rivali uno composto da centro-africani e l'altro da italiani, tutti abitanti del luogo, di età compresa fra i 17 ed i 19 anni.

Le discussioni sembra siano nate per il diritto di decidere chi e con quanta frequenza dovesse entrare nella sala giochi, usare i videogiochi ed il biliardo. La rissa è sfociata con una stecca di biliardo usata come arma, a quel punto il gestore esasperato ha cacciato tutti in strada dove però la discussione non si è placata se non con l'arrivo delle autorità. I giovani hanno riportato ferite e contusioni sopratutto al volto ed alla testa, con vistose emorragie dal naso e dalle arcate sopraccigliari.

Saranno ora i carabinieri di Porto Recanati a vagliare la situazione ed accertare le responsabilità, ma la vicenda sta facendo già discutere la popolazione.






Questo è un articolo pubblicato il 03-05-2011 alle 18:50 sul giornale del 04 maggio 2011 - 814 letture

In questo articolo si parla di cronaca, porto recanati, rissa, bullismo, elisa tomassini, via degli orti, via sarpi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kk1