Annullamento delle elezioni provinciali, Marinelli: ero preparato, temo l'astensionismo

erminio marinelli 2' di lettura 02/12/2010 -

Erminio Marinelli, uno dei due firmatari dell'ultimo ricorso contro l'annullamento delle elezioni provinciali e portavoce del centrodestra all'Assemblea regionale, è “amareggiato come come Franco Capponi e tutti coloro che hanno visto in questa sentenza la sconfitta della sovranità popolare”.



“Da Sindaco – spiega Marinelli - ho dovuto frequentare diversi tribunali, ero quindi preparato a qualsiasi verdetto. Ho visto spesso la logica assentarsi dalle sentenze e penso che del caso maceratese si discuterà a lungo. Quando ho deciso di fare ricorso per difendere i miei diritti e quelli degli elettori, non mi ero fatto molte illusioni, perciò la sentenza non mi trova impreparato”.

“Quello che mi meraviglia però – prosegue -, è l'astio delle dichiarazioni di Gentilucci verso Capponi. Se pensava di essere contattato per qualche assessorato ed è rimasto deluso, ora ha capito che il Centrodestra non si muove così. A tutti non resta che accettare il verdetto”.

Marinelli fa i complimenti a Capponi “per come ha amministrato e per come si è battuto in questa fase” ed esprime la preoccupazione “per la disaffezione al voto che questa vicenda e anche la situazione politica nazionale genererà negli elettori”.

“Il tempo delle chiacchiere da bar è finito – dice -. Per un anno si è parlato di come sarebbero finite le elezioni se la Lam avesse partecipato. Questi sono discorsi buoni per il calcio, per un fuorigioco o un palo preso ma non valgono per l'amministrazione pubblica. Il fatto è, e rimane, che la Lam aveva sbagliato le modalità di candidatura ma in questa storia tutta all'italiana dal finale amaro, la legge ha ammesso l'ignoranza e noi cittadini pagheremo altri due milioni di euro per elezioni già svolte”.

“Riguardo al futuro – conclude l'ex sindaco di Civitanova Marche -, il Centrodestra è pronto per le elezioni. Sono fiducioso che le coalizioni che si affronteranno siano le stesse dell'ultima tornata. L'esperimento regionale dell'UDC non si è ripetuto altrove, il partito è un alleato fedele in Provincia, a Civitanova governa con noi dal '95. Non è un caso che l'altro a presentare ricorso insieme a me sia stato Massimo Pizzichini. Mi auguro che i candidati siano di nuovo Silenzi e Capponi, perché hanno vinto una volta ciascuno e adesso serve lo spareggio”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2010 alle 17:04 sul giornale del 03 dicembre 2010 - 727 letture

In questo articolo si parla di politica, pdl, erminio marinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/e4q





logoEV