Romena insegue e blocca tre rapinatori cinesi, arrestati dai Carabinieri

1' di lettura 28/06/2010 -

Tre uomini cinesi si introducono con un pretesto nell'abitazione di una connazionale e tentano di rapinarla di soldi ed oggetti per un valore complessivo di 1.500 euro. La donna, residente a Civitanova, ha cercato di opporsi e pertanto i malviventi avrebbero tentato di strangolarla.



Le urla della vittima hanno attirato l'attenzione di una donna romena, sua vicina di casa, che con lucidità e tempestività mentre allerta il 112 della compagnia dei Carabinieri di Civitanova si lancia all'inseguimento a piedi dei tre rapinatori. Raggiunti presso la vicina stazione ferroviaria, la donna riesce anche a bloccarne due per la maglietta ma questi riescono a prendere spazio per la fuga.

Nel frattempo che venisse ripristinata la comunicazione con il 112 che si era interrotta, l'operatore ha inviato una gazzella dei Carabinieri di Civitanova sul posto. Operatore e romena riescono così a tracciare l'itinerario di fuga dei tre cinesi che, però, contemporaneamente venivano intercettati e fermati dai militari.

I tre cinesi, rispettivamente di 25, 30 e 40 anni, non conoscevano la vittima seppur loro connazionale. Al momento del fermo, i malviventi sarebbero stati trovati ancora in possesso di tutta la refurtiva. La donna, che era stata malmenata dagli aguzzini perchè si era ribellata, ha riportato lesioni lievi giudicate guaribili dai sanitari dell'ospedale di Civitanova in 10 giorni. I tre uomini sono stati tratti in arresto e la refurtiva restituita alla legittima proprietaria. Nell'appartamento, i militari hanno rinvenuto il filo di nylon utilizzato nel tentativo di strangolamento.








Questo è un articolo pubblicato il 28-06-2010 alle 17:40 sul giornale del 29 giugno 2010 - 651 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, civitanova marche, arresto, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CP





logoEV