Recanati: Villa InCanto, la scommessa vincente di Riccardo Serenelli

villa incanto 2' di lettura 24/06/2010 -

Un 2010 da incorniciare diviso tra il successo della rassegna lirica recanatese Villa InCanto e l’attività dell’omonima associazione di cultura musicale. Il maestro fidardense Riccardo Serenelli, che in passato ha diretto la London Schubert Orchestra, l’Orchestra della Rai di Torino, l’Internazionale d’Italia e la Filarmonica di Torino, fotografa l’ennesimo momento positivo della sua carriera e spiega i retroscena che lo hanno spinto a proporre riduzioni d’opera nei saloni di Villa Colloredo Mels, tra i dipinti del Lotto.



«Quando le idee si trasformano in realtà non si può che essere contenti – dice Serenelli -. Ho scelto come location la pinacoteca dei Musei Civici perché ogni contaminazione artistica ha un fascino particolare. Adoro Recanati e il tenore Beniamino Gigli, vero simbolo della città nel resto del mondo. Oltre alla volontà di abbattere il muro scenico tra interpreti e platea, punto a rendere l’opera più accessibile ai profani con le spiegazioni in diretta degli spartiti». Villa InCanto è anche una passerella di talenti e un laboratorio musicale per migliorarsi.

«Gruppi di artisti vengono da me per preparare le opere – continua –. La rassegna recanatese è un’ottima palestra. Interpreti già affermati vanno in scena con al fianco giovani di belle speranze». I settanta spettatori presenti a ogni rappresentazione riescono a cogliere anche le piccole sfumature espressive, mentre l’acustica particolare obbliga i cantanti a sforzi notevoli. «Un modo efficace per affinarsi – precisa Serenelli, che accompagna al piano gli artisti – Nei recital domenicale eseguiamo brani impegnativi, mentre “L’elisir d’amore” del venerdì e la Bhoème del sabato sono adatte a diversi stili di esecuzione». Un cast per tutti i gusti composto dai soprani Ye Won Joo, Giorgia Paci, Francesca Ruospo e Yana Kleyn, dai tenori Augusto Celsi e Carlo Giacchetta, ma anche dai baritoni Giulio Boschetti e Ferruccio Finetti.

«Anche i più giovani di loro faranno strada grazie a questi full immersion – assicura Serenelli -. Non dimenticate che tra i miei allievi del passato figurano il tenore Salvatore Licitra e il baritono Alberto Gazale». Le opere verranno replicate per tutta l’estate dal venerdì alla domenica con inizio alle ore 20.30. Prossimo appuntamento venerdì 25 giugno con "L'Elisir d'amore". Per info e prenotazioni consultare il sito www.villaincanto.eu o chiamare il numero telefonico 0717821401.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2010 alle 16:34 sul giornale del 25 giugno 2010 - 837 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, recanati, Villa InCanto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vs





logoEV