Recanati: Capponi: il fermo dell'attività amministrativa sarà devastante per il territorio

2' di lettura 18/06/2010 -

Il presidente Capponi ha voluto ringraziare tutti, a partire dai sindaci dei comuni della Provincia, i dirigenti e i dipendenti dell’Ente, le organizzazioni sociali ed economiche e le istituzioni che con lui hanno collaborato in questo periodo.



“Ricambio e ringrazio pubblicamente – ha detto – per la stima che in questi giorni molti mi hanno voluto esprimere”. E poi prosegue: “Riteniamo che la responsabilità di un fermo dell’attività che bloccherà l’attività amministrativa della Provincia per almeno un paio d’anni tra commissariamento e il riavvio dell’attività da parte della nuova amministrazione saranno devastanti per tutto il territorio provinciale. Non è pensabile oggi poter bloccare in questo modo un ente ad alta valenza programmatica per ‘beghe’ interne ai partiti, come in questo caso è stato lo scontro tra il centro-sinistra e la sua costola LAM, che ha determinato tutto questo con la corresponsabilità delle istituzioni giudiziarie le quali con le loro decisioni hanno fortemente influito sull’accaduto.

Una situazione di questo tipo – continua Capponi - metterà fuori gioco la Provincia di Macerata per lungo tempo perché questo stop corrisponderà con le misure di rigore varate dal Governo per il contenimento della spesa che penalizzeranno Province e Comuni sfibrando definitivamente una struttura che si era prefissa di essere di supporto per tutto il territorio e in particolare per quelle zone più fragili come le aree interne. Per assurdo proprio la LAM – dice ancora il presidente – che nel suo programma politico aveva al primo posto la difesa delle aree montane e interne della nostra Provincia è parte in causa nel fermo dell’attività che ‘ucciderà’ tutte le iniziative avviate nel settore del turismo, dell’università, delle infrastrutture viarie e telematiche e culturali dello stesso entroterra”.

E poi conclude: “L’orgoglio mio e della maggioranza politica di aver ben rappresentato la Provincia in questo breve lasso di tempo si infrange contro vecchie logiche personalistiche mascherate da ‘politichese’ e dei poteri forti che ancora non si sono arresi nel progetto di demolire la volontà democraticamente espressa dai cittadini”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-06-2010 alle 19:44 sul giornale del 19 giugno 2010 - 619 letture

In questo articolo si parla di politica, macerata, provincia di macerata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kn





logoEV