Elezioni provinciali: scatta il toto nomi

giuramento franco capponi 3' di lettura 18/06/2010 -

Ieri mattina in provincia si è svolta l’ultima conferenza stampa, proprio mentre la giunta provinciale uscente, guidata da Franco Capponi, stava lasciando gli uffici.



Aria di trasloco negli uffici di corso della Repubblica 28, con gli scatoloni sigillati con lo scotch. Poco prima delle 13, Franco Capponi accompagnato da alcuni ex assessori e consiglieri ha lasciato la sede provinciale, con il vicepresidente Pettinari impegnatissimo al telefono.
Si conclude ad un anno e qualche giorno di distanza la legislatura provinciale guidata dal centrodestra. La nomina del commissario prefettizio apre ad un periodo di incertezza sul futuro e di grande fermento elettorale. Si aprono le danze, i pronostici, le previsioni e le alleanze.


Prima domanda: si ripresenteranno le stesse liste del giugno 2009? Rispetto ad un anno fa, la situazione politica è profondamente cambiata, a seguito dell’alleanza dell’Udc di Antonio Pettinari, vicepresidente uscente della Provincia, con il centrosinistra di Spacca. Lo stesso Pettinari, non eletto in consiglio regionale, potrebbe essere uno dei nomi più papabili per un’eventuale presidenza, anche se all’annuncio dell’alleanza regionale con Spacca lui stesso aveva “blindato” l’alleanza con Capponi. Se tutto resta fermo su quella presa di posizione, il centrodestra punterà sull’alleanza Pdl e Udc, con Capponi caposquadra.


Torna in lizza nel centro sinistra anche Giulio Silenzi. Sul suo nome e l’ampia visibilità che ha nel centro sinistra non ci sono dubbi, anche se non tutti sarebbero favorevoli alla sua candidatura. E’ possibile che si segua l’esempio delle comunali di Macerata, con le primarie per avere una scelta condivisa del futuro candidato presidente, mettendo a tacere divisioni e personalismi. In questo caso Silenzi potrebbe vedersela con i due consiglieri provinciali uscenti Mario Morgoni e Giulio Pantanetti. Altri nomi che circolano sono quello dell’on.Mario Cavallaro, coordinatore provinciale del Pd e di Giorgio Meschini, ex sindaco di Macerata.


Sinistra ecologia e libertà ha detto di voler valutare la possibilità di un’alleanza con la Lam di Luigi Gentilucci, per anni nel Pd. La sua Lega delle autonomie municipali incassa il colpo di questo inaspettato ribaltamento della situazione, che apre lo scenario di ago della bilancia. L’estrema sinistra potrebbe allearsi con il Pd, ma questa prospettiva sarebbe insostenibile nel caso della riproposizione di un’alleanza con l’Udc sul modello delle regionali. In alternativa la sinistra potrebbe correre da sola, sul social network Facebook un gruppo di persone ha caldeggiato la candidatura di Mauro Riccioni, ex assessore provinciale ai servizi sociali dei Comunisti italiani. Appare più probabile il ritorno al voto per la prossima primavera, secondo quanto previsto dalla legislazione, anche se c’è chi parla di elezioni possibili già a novembre.

Tutte le decisioni prese dall’amministrazione Capponi fino allo scorso quattro giugno, giorno della sentenza del consiglio di Stato resteranno operative, per il principio della conservazione degli atti giuridici, mentre quanto deliberato dopo la sentenza potrebbe non essere valido.
In queste due settimane era stata ventilata la possibilità di un accordo in extremis per evitare il ricorso alle urne, mentre alcuni giuristi avevano sostenuto la validità della sentenza del consiglio di Stato, immediatamente esecutiva. Adesso è come se le elezioni del giugno 2009 non ci fossero mai state. Si riparte da zero, con un costo di oltre ottocentomila euro per la consultazione elettorale, il funzionamento ordinario degli uffici provinciali sarà affidato all’esperienza del commissario prefettizio, mentre i progetti di sviluppo, innovazione e grande respiro che possono nascere solo da una proposta politica, sono rinviati, di almeno nove mesi.






Questo è un articolo pubblicato il 18-06-2010 alle 19:42 sul giornale del 19 giugno 2010 - 681 letture

In questo articolo si parla di politica, monia orazi, franco capponi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/kp





logoEV