La studiosa di Ignazio Silone, Benedetta Pierfederici ricevuta in Provincia

1' di lettura 13/06/2010 -

Il presidente del Consiglio provinciale, Umberto Marcucci, ha ricevuto in Provincia la professoressa Benedetta Pierfederici, studiosa di Ignazio Silone e curatrice, per l’editore Città Nuova, del romanzo dello scrittore abruzzese “Ed egli si nascose”.



L’opera è stata rappresentata dagli studenti dell’Istituto tecnico commerciale “Gentili” di Macerata nell’ambito delle manifestazioni promosse dalla Provincia di Macerata per celebrare il “25 aprile”, anniversario della Liberazione e il “2 giugno”, anniversario della fondazione delle Repubblica italiana.

Nel corso dell’incontro in Provincia, a cui erano presenti anche gli assessori Pezzanesi e Giorgi, la professoressa Pierfederici, la quale si sta occupando di inediti siloniani, ha espresso compiacimento per l’iniziativa della Provincia di inserire nel programma delle celebrazioni “Ed egli si nascose” in quanto l’opera non viene mai rappresentata nei teatri italiani e l’ultima edizione teatrale da parte di compagnie professioniste risale agli anni Settanta, quanto Silone era ancora in vita.

La pièce “Ed egli si nascose” è stata messa in scena a Macerata e a Civitanova Marche con la regia di Sauro Savelli e le coreografie di Lara Carelli dagli studenti Michele Tuzzolino, Fatima Orihuela, Clarissa Ciminari, Marco Taffetani, Monica Palpacelli, Sofia Ermini, Michela Cipriani, Danka Grubic, Ugo D’Avino.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-06-2010 alle 17:33 sul giornale del 14 giugno 2010 - 888 letture

In questo articolo si parla di macerata, provincia di macerata, provincia, silone, benedetta pierfederici





logoEV