Recanati: Sciopero degli insegnanti dell'Itis, bloccati gli scrutini

itis recanati 1' di lettura 10/06/2010 -

Si preannuncia caldissimo il termine dell’anno scolastico 2009/10. E’ cominciato infatti da oggi e proseguirà per 2 giorni la protesta degli insegnanti con conseguente blocco di tutte le attività scolastiche compresi gli scrutini. Le famiglie sono in apprensione perché conosceranno l’esito scolastico dei loro figli con qualche ritardo.



I professori dell’ITIS di Recanati insieme agli altri colleghi marchigiani delle scuole superiori, inferiori e primarie e a tutto il personale ATA incrociano le braccia nei giorni 10 e 11 giugno per far conoscere il loro dissenso verso la politica di devastazione sistematica che si sta attuando contro la scuola.

Difatti una buona parte dei precari, dopo 10/ 20 anni di lavoro verrà espulsa definitivamente dalla scuola, mentre il personale già assunto, a causa del consistente numero di sovrannumerari, si troverà ad affrontare una vita da 'precario di ruolo'.L'azzeramento dei debiti che lo Stato ha accumulato nei confronti delle scuole che hanno dovuto anticipare soldi di finanziamenti mai arrivati, sta mettendo in ginocchio l'intero sistema scolastico, che non ha più liquidi né per il pagamento delle supplenze né per affrontare le minime spese correnti .

L'aumento del numero degli alunni per classe, la riduzione del numero delle ore di insegnamento nei tecnici e professionali, la scomparsa di intere classi di concorso, stanno compromettendo definitivamente la qualità dell'insegnamento e la possibilità che la scuola sia elemento centrale nel percorso formativo delle nuove generazioni.

La protesta è stata decisa anche contro il blocco per tre anni dei contratti e degli scatti di anzianità (i gradoni) che non verranno più recuperati e il furto delle liquidazioni.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-06-2010 alle 19:14 sul giornale del 11 giugno 2010 - 917 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, insegnanti





logoEV