Indagati il sindaco e l’assessore Marzetti per la spiaggia inquinata

civitanova marche 13/11/2009 - Omissione di atti d’ufficio: è questa l’accusa per la quale sono indagati il sindaco di Civitanova, l’assessore all’ambiente ed il dirigente del comune, per la spiaggia inquinata vicino al molo

Il pm contesta al sindaco Massimo Mobili, all’assessore Sergio Marzetti e al dirigente del settore ambiente Franco Capozucca, l’omissione di atti d’ufficio, per i fatti relativi al tratto di spiaggia inquinata da idrocarburi vicino al molo. Tutti e tre hanno affermato di essere estranei ai fatti contestati.


Mobili e Marzetti sono stati già interrogati, su loro richiesta, la scorsa settimana respingendo ogni addebito, sottolineando come il comune abbia tutelato la salute pubblica e la situazione presentasse un basso livello di rischio. Per il pm i 12 mila metri quadrati di arenile inquinati dagli idrocarburi non sarebbero stati messi in sicurezza.






Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2009 alle 19:13 sul giornale del 14 novembre 2009 - 1306 letture

In questo articolo si parla di cronaca, civitanova marche, monia orazi