Camerino: Capizzano condannato per i video hard all’Università

1' di lettura 10/11/2009 -

In primo grado era stato assolto, ma ora la Corte di Appello di Ancona ha condannato l\'ex professore dell\'università di Camerino, a tre anni e 4 mesi per la vicenda dei video hard



Il \"De Camerinibus\", la vicenda dei video hard e foto a luci rosse trovati nello studio dell\'allora docente all\'Università di Camerino, si conclude con la condanna in appello dell\'ex professor Antonio Capizzano.


L\'uomo, ora in pensione, è stato condannato ad Ancona a tre anni e quattro mesi di reclusione per l\'accusa di violenza sessuale ai danni di due studentesse e per l\'accusa di concussione nei confronti di una dottoranda. Condannato a risarcire di 10 mila e 30 mila euro, due delle ragazze. L\'altra ha rinunciato a costituirsi parte civile.


Capizzano, assolto in primo grado da Tosti il giudice anti-crocifisso, dalla Corte d\'Appello di Ancona è stato riconosciuto non colpevole per le accuse di corruzione e peculato. Sulla vicenda Capizzano ha dato alle stampe un libro negli anni scorsi, \"L\'ultimo dei baroni in un campus di tulipane\". Gli avvocati dell\'uomo hanno annunciato ricorso in cassazione.






Questo è un articolo pubblicato il 10-11-2009 alle 18:37 sul giornale del 11 novembre 2009 - 2908 letture

In questo articolo si parla di cronaca, monia orazi