Alternanza scuola-lavoro: premiate scuole ed imprese

3' di lettura 22/10/2009 - L’Istituto tecnico per le attività sociali (Itas) “Matteo Ricci” di Macerata ha vinto il Premio “Mauro Tombolini”, intitolato al dirigente scolastico scomparso lo scorso anno e che è stato preside dello stesso Istituto.

Il premio, consegnato dal presidente della Camera di commercio, Giuliano Bianchi all’attuale dirigente scolastico, Alfio Albani, è stato assegnato alla scuola maceratese per l’impegno e la rilevante partecipazione al progetto “Alternanza scuola-lavoro”, promosso e sostenuto, oltre che dall’ente camerale, dalla Provincia di Macerata e svolto in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale. Il secondo premio, assegnato all’Istituto tecnico agrario “Garibaldi” di Macerata, è stato consegnato dal presidente della Provincia, Franco Capponi al preside Aldo Rinaldi. Il terzo premio è andato all’Istituto tecnico commerciale “Gentili” di Macerata ed è stato consegnato da Antonella Giannuzzi, dell’Ufficio scolastico, al rappresentante del preside Pierfrancesco Castiglioni.

I riconoscimenti sono stati consegnati al termine della giornata conclusiva del progetto “Alternanza Scuola-Lavoro” 2008-2009 svoltasi al teatro Don Bosco di Macerata con la partecipazione di docenti, studenti ed imprenditori che hanno dato corpo all’iniziativa nel corso dell’anno scolastico. Complessivamente gli studenti di età compresa tra i 15 ed i 18 anni coinvolti sono stati 1.300 (742 delle terze classi e 558 delle quarte classi) appartenenti a 13 diversi istituti superiori. Oltre alle tre scuole premiate, hanno partecipato al progetto l’Itc “Corridoni” di Civitanova, il “Filelfo” di Tolentino, lo Scientifico di Macerata, il “Gentili” di San Ginesio, l’istituto per Geometri di Macerata, il Professionale “Bonifazi” di Civitanova, l’Alberghiero “Varnelli” di Cingoli, l’Itcg “Antinori” di Camerino, i licei “Da Vinci” di Civitanova. Gli studenti, con il loro bagaglio di conoscenza scolastiche, hanno avuto l’opportunità di sperimentare le proprie vocazioni e attitudini direttamente sui luoghi di lavoro, attraverso periodici di ospitalità da parte di 212 imprese, 126 studi professionali e 45 enti pubblici di tutta la provincia.

“Il crescente successo del progetto è frutto – ha detto il presidente della Camera di commercio, Giuliano Bianchi – del contributo e della convinta partecipazione di persone, gruppi, istituzioni pubbliche e private. L’apprendimento attraverso l’esperienza diventa sempre più fattore primario dello sviluppo economico e sociale del territorio”. Gli ha fatto eco il presidente della Provincia, Franco Capponi, il quale ha sottolineato come il progetto “permette ai ragazzi di compiere scelte più consapevoli rispetto ai percorsi formativi e di studio successivi”. Capponi ha ricordato come oltre a partecipare a questo progetto la Provincia metta in campo annualmente altre iniziative per agevolare l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, come le “borse-lavoro”, gli “assegni di ricerca” e numerosi corsi di formazione professionale. Premi sono stati assegnati anche alle strutture che hanno ospitato gli studenti. Per le imprese è stata premiata l’Officina meccanica Maurizio Andreani, per gli studi professionali “Geo-Team”, per gli enti pubblici il premio è stato assegnato all’Università di Macerata ed è stato ritirato personalmente dal rettore Roberto Sani.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-10-2009 alle 16:51 sul giornale del 23 ottobre 2009 - 1293 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, lavoro, macerata, provincia di macerata, civitanova marche





logoEV